Inter > Inter News > dal campo > Inter-Napoli 3-1: buona la prima per Leonardo

Inter-Napoli 3-1: buona la prima per Leonardo

INTER-NAPOLI 3-1 / MILANO – Vince e convince la nuova Inter di Leonardo. I nerazzurri hanno vinto la prima gara ufficiale da campioni del mondo, superando in casa 3-1 il Napoli e tornando a -13 dal Milan capolista ma con 2 gare da recuperare. Neanche il tempo di iniziare che i nerazzurri vanno subito in vantaggio, con una bella azione corale chiusa da Thiago Motta su assist di Stankovic. Dopo due minuti il Napoli trova subito il pareggio con Cavani, ma l’arbitro giustamente annulla per evidente fuorigioco di Dossena (autore dell’assist). Gli azzurri, però, non mollano e trovano il pari di testa con Pazienza su angolo di Lavezzi. La gara resta viva, con molte occasioni, come quelle clamorose sciupate da Maggio e Milito. Prima dell’intervallo arriva il 2-1 dell’Inter, con un bel colpo di testa di Cambiasso su assist di Maicon. Anche la ripresa parte con grande ritmo. Hamsik sfiora subito il pareggio a pochi passi da Castellazzi, poi Stankovic spaventa De Sanctis con un grande destro al volo. É però ancora Thiago Motta a mettere la gara in discesa per l’Inter, con un perfetto colpo di testa su angolo di Pandev. La squadra di Leonardo gestisce bene la reazione modesta degli azzurri e sfiora il poker prima con Milito e poi con Zanetti. Buona la prima per Leonardo, il Napoli non supera invece l’esame di maturità.

INTER-NAPOLI 3-1 3′ e 55′ Thiago Motta, 25′ Pazienza (N), 37′ Cambiasso

Inter (4-3-1-2): Castellazzi; Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu; T. Motta (88′ Muntari), Cambiasso, Zanetti; Stankovic (79′ Mariga); Milito, Pandev (82′ Biabiany). A disposizione: Orlandoni, Materazzi, Santon, Ranocchia. All. Leonardo.

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano (57′ Yebda), Pazienza (75′ Sosa), Dossena (65′ Zuniga); Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Iezzo, Santacroce, Grava, Dumitru. All. Mazzarri

Arbitro Rocchi

Note Prima della gara 1 minuto di silenzio per ricordare Enzo Bearzot e Matteo Miotto. Ammoniti Chivu, Zanetti, Maicon (I), Aronica, Campagnaro (N)