Inter > calciomercato Inter > Marco Branca fa il punto sul mercato dell’Inter

Marco Branca fa il punto sul mercato dell’Inter

Marco Branca - Getty Images


CALCIOMERCATO INTER BRANCA CASTAIGNOS/ MILANO – Bale, Sanchez, Montolivo e Kharja. Marco Branca, direttore dell’area tecnica dell’Inter, ha fatto il punto sulle trattative in entrata e uscita del mercato nerazzurro a margine della presentazione di Pazzini:

CASTAIGNOS E BALE – “Castaignos? Stiamo lavorando per portarlo a Milano subito, altrimenti arriverà a giugno, penso sia una cosa più probabile. Bale? il giorno prima che uscisse la notizia, mi ha mandato un sms il presidente del Tottenham dicendomi che le cifre che sarebbero uscite il giorno dopo, 50 milioni, sarebbero state basse. Sicuramente è un giocatore che ci piace e che monitoriamo, ma il prezzo non è compatibile con nostra linea societaria”.

SANCHEZ E ASSE CON LA SAMPDORIA – “Arrivo Pazzini preclude Sanchez? No, perché il cileno non era sul mercato e ha una valutazione troppo alta. Buoni rapporti con Sampdoria potrebbero portare a Poli e Palombo? Con loro c’è un rapporto diretto, idem con Tosi, e credo che continuerà ad esserci. Poli è un giocatore di prospettiva”.

VUCINIC, KHARJA E MONTOLIVO – “Vucinic non lo abbiamo mai seguito. Kharja è un prestito, ma come ho detto al ragazzo e visto che sono anni che lo seguiamo, speriamo che rimanga anche dopo giugno. Montolivo? A giugno vediamo”.

VIVIANO E LINEA DELLA NAZIONALIZZAZIONE – “Acquisti tutti italiani? E’ solo una casualità anche se chiaramente ci fa piacere avere tanti calciatori che provengono dal nostro Paese. L’obiettivo comunque è quello del contenimento dei costi, spendere di piu’ sul cartellino per risparmiare sull’ingaggio e rientrare nei parametri richiesti da Platini”

JULIO CESAR – “E’ vero, piace al Manchester United, ma piace molto di piu’ a noi”.