Inter > Inter News > Esclusive > Inter, Paolillo: “Sorteggi Champions? Non temiamo nessuno”

Inter, Paolillo: “Sorteggi Champions? Non temiamo nessuno”

La gioia di Leonardo - Getty Images


INTER PAOLILLO ESCLUSIVO BAYERN MONACO / MILANO – Ieri sera quando il direttore di gara ha sancito la vittoria dell’Inter sui tedeschi del Bayern Monaco e sulla panchina nerazzurra Leonardo esultava, sembrava di essere tornati indietro di un anno. A quel giorno di maggio al Bernabeu in cui i nerazzurri hanno vinto la Champions League. Ripetizioni della Storia. Ieri sera l’Inter non ha vinto la Coppa, ma si è assicurata con una splendida prestazione l’ingresso agli ottavi di Champions, unica italiana ad esserci riuscita. Questo ticket strappato ai tedeschi è stata la dimostrazione che l’Inter è ancora lì, pronta a ripetere una grandissima impresa. Ma prima dei sogni c’è la gioia per aver conquistato un posto fra le grandi d‘Europa. “E’ una grande soddisfazione, essendo campioni d’Europa era doveroso fare di tutto per onorare il nostro titolo – ha detto in esclusiva a Calciomercato.it Ernesto Paolillo ad dell’Inter – E’ stata una partita superba, molto bella da parte di tutta la squadra”. I titosi sognano il triplete: “L’obiettivo è fare sempre meglio, dobbiamo però andare per gradi. Affrontare una partita alla volta, come abbiamo fatto l’anno scorso che ci ha portato grossissimi risultati. Ancora non sappiamo nemmeno chi sarà il nostro prossimo avversario in Champions“. Qualcuno da evitare? “Non ci sono squadre bestie nere, non c’è qualcuna che è meglio di altre. L’anno scorso abbiamo affrontato Chelsea, Barcellona e abbiamo dato il meglio..non ci sono preclusioni…”. Leonardo ieri sera ha ricordato molto Mourinho: “E’ questione di mentalità vincente. A questa squadra ha contribuito a darla anche Mourinho e mi sembra giusto e doveroso continuare su questa strada”. Archiviata la Champions c’è da pensare al campionato e al derby, in cui sarà assente Ibrahimovic, squalificato per tre giornate:”Ibra non è un problema nostro, noi guardiamo agli affari di casa nostra. Arriviamo al derby, carichi di entusiamo, perché la vittoria di ieri ci ha dato morale. Sappiamo che è una partitia importantissima perché affrontiamo la prima in classifica, ma tutte le partite da qui alla fine sono importantissime, non possiamo permetterci passi falsi”.