Inter > Inter News > Inter-Roma, Gasperini: “Bufera intorno a me, ma domani ripartiremo”

Inter-Roma, Gasperini: “Bufera intorno a me, ma domani ripartiremo”

Gian Piero Gasperini - Getty Images

INTER-ROMA, CONFERENZA STAMPA GASPERINI / MILANO – Nemmeno il tempo di metabolizzare la sconfitta in Champions League che per l’Inter è già vigilia di campionato. Sabato sera a ‘San Siro’ arriva la Roma, anch’essa a caccia di rivincite: “E’ una squadra che ha avuto delle difficoltà all’inizio ma ha un progetto importante e credo che col tempo faranno bene – esordisce Gian Piero Gasperini in conferenza stampa – Dovremo essere molto precisi per evitare di subire il loro possesso palla, hanno il vantaggio di aver avuto una settimana per preparare questa partita, mentre noi solamente l’allenamento di stasera.
Perchè dovrei essere ottimista? Perchè quando vai giù è più facile che risali, ma a parte questo credo che domani faremo buona partita”.

MOMENTO INTER – L’Inter non sta vivendo certamente un buon momento, con la peggior partenza stagionale degli ultimi 90 anni: “So che intorno a me c’è la bufera, ma il rapporto con la squadra e con la società è positivo e questo è quello che conta – prosegue mister Gasperini – Però domani dovremo dare una risposta importante, ripartendo al meglio con una bella prestazione. Scarsa condizione fisica? Può sembrare visto abbiamo subito gol nei secondi tempi, ma credo che sia un discorso concatenato a quello tattico: quando saremo più corti tra i reparti faremo meno fatica. Non meritavamo di perdere le due partite, ma le sconfitte sono servite per le scelte future: non avremo la stessa organizzazione del Genoa se parliamo di numeri, ma dobbiamo cercare la nostra dimensione”.

FINE CICLO E FORMAZIONE – L’ex tecnico nerazzurro Mancini ha parlato di Inter alla fine di un ciclo: “E speriamo che ne inizi un altro – replica Gasperini – Comunque sono cambiati un bel po’ di giocatori in questi ultimi tempi: io credo che saremo competitivi sicuramente in campionato, mentre in Europa è più difficile, ma possiamo ribaltare il passo falso. Eto’o? Non ci penso, sono concentrato sulla situazione che si è creata alla fine del mercato, cercando di inserendo i nuovi”. Infine una battuta sulla formazione da schierare contro la Roma: “Domani vedrete, ma penso che Chivu e Stankovic non recupereranno. Chi può essere decisivo? Mi vengono in mente gli attaccanti, Sneijder, i difensori nei calci piazzati… abbiamo tante soluzioni”.