Inter > Inter News > Calciopoli, Carraro raccomanda Bergamo: “Rodomonti non aiuti la Juve adesso”

Calciopoli, Carraro raccomanda Bergamo: “Rodomonti non aiuti la Juve adesso”

Franco Carraro - Getty Images


CALCIOPOLI, TELEFONATE CARRARO-BERGAMO-RODOMONTI /MILANO – Da ieri la stampa filo juventina ha ripreso la sua crociata per screditare lo scandolo Calciopoli e relegarlo ad un innocuo ‘tutti colpevoli, nessun colpevole’ che alla luce di quello che accadeva in campo risulta assolutamente inaccettabile. Dopo quella che fu definita ‘la madre di tutte le intercettazioni’, in cui Giacinto Facchetti secondo i legali di Moggi avrebbe chiesto espressamente Collina come arbitro (in realtà il nome del fischietto di Viareggio lo faceva Bergamo), ora gli stessi avvocati dell’ex dg bianconero annunciano di aver trovato l’intercettazione che ‘ribalta l’intero sistema accusatorio’. Il designatore arbitrale chiama l’arbitro Rodomonti prima di Inter-Juventus per raccomandarsi “di non sbagliare niente… e in questo momento, visto che ci sono 15 punti di differenza, semmai pensa più a chi sta dietro”. Telefonata che segue quella tra il presidente della Lega Carraro e lo stesso Bergamo in cui il primo sprona il secondo affinchè “Rodomonti faccia la partita onesta e non aiuti la Juve perchè è un momento delicatissimo (non perchè non sarebbe corretto in generale) e sarebbe un disastro: giocano domenica sera e lunedì c’è l’elezione della Lega…”. Parole che, in realtà, sembrano confermare un sistema pro Juventus, il quale andava gestivo in modo intelligente in determinati momenti.