Inter > Inter News > Calciopoli, Rodomonti: “Nessuno mi chiese di far vincere l’Inter”

Calciopoli, Rodomonti: “Nessuno mi chiese di far vincere l’Inter”

Pasquale Rodomonti - Getty Images


CALCIOPOLI, RODOMONTI SU INTER-JUVENTUS / TERAMO – La telefonata tra il designatore Paolo Bergamo e l’arbitro Pasquale Rodomonti prima della sfida tra Inter e Juventus del novembre 2004 ha alzato un gran polverone, tanto che c’è addirittura chi è pronto a sostenere che dovrebbe far cadere l’intero sistema Calciopoli. Il fischietto di Teramo però non ci sta e passa al contrattacco: “Nessuno si è mai permesso di chiedermi di far vincere una squadra – le parole riportate da ‘quotidiano.net’ – Non c’è nulla di grave in quella telefonata: è un capo che si raccomanda di fare bene. Mi fu detto di stare attento negli episodi dubbi, non di far vincere l’Inter! La verità è che nessun direttore di gara era sereno nell’arbitrare la Juventus: io fui ricusato da quel club e non l’ho potuto dirigere per anni”. Ulteriore dimostrazione che era Moggi a decidere chi poteva arbitrare i bianconeri e chi no.

M.R.