Inter > Inter News > Catania-Inter 2-1, Almiron e Lodi rimontano i nerazzurri

Catania-Inter 2-1, Almiron e Lodi rimontano i nerazzurri

Claudio Ranieri - Getty Images

CATANIA-INTER 2-1 CAMBIASSO ALMIRON LODI / CATANIA – Che era la sua preda preferita da calciatore lo aveva già dichiarato nei giorni scorsi, ma da oggi Vincenzo Montella si candida al ruolo di bestia nera per l’Inter anche sotto le vesti da allenatore. In un Massimino messo sotto assedio dalla pioggia battente, l’Inter di Cludio Ranieri, che da calciatore proprio con i colori rossazzurri conquistò la storica promozione dell’83, cade per 2-1 sotto i colpi di Almiron e Lodi. Una gara dalle due facce, che ha visto i nerazzurri condurre un’ottima prima frazione di gioco, ed un secondo tempo disastroso. Un primo tempo giocato perfettamente, con il 4-4-2 già annunciato alla vigilia che permette a Ranieri copertura e fase offensiva allo stesso tempo. Subito Inter in vantaggio, già al 6′, quando Cambiasso raccoglie dalla destra un cross di Maicon, sugli sviluppi di un’ottimo fraseggio tra il brasiliano e Stankovic, che lo stesso argentino deposita in rete, al volo, di sinistro. Sembrerebbe il preludio per una gara in discesa, soprattutto alla luce dell’inoperosità delle punte del Catania, imbrigliate nei perfetti movimenti difensivi dei nerazzurri. Il blackout arriva nella seconda frazione di gioco: pronti, partenza, via e gli etnei trovano subito il pari su contropiede, con Berghessio che salta facilmente Lucio per poi servire Almiron che con un tiro a giro beffa Castellazzi. Passano appena una manciata di minuti e Lucio conclude un secondo tempo disastroso perdendo palla nella propria metà campo, Berghessio s’invola, salta Castellazzi che mette le mani sulle quali l’attaccante argentino si lascia cadere. Penalty molto dubbio. Dal dischetto Lodi fissa il risultato sul 2-1. I nerazzurri accusano il colpo, non riuscendo a sortire azioni offensive degne di nota nonostante l’ingresso di un vivace Alvarez e Zarate. Da segnalare l’abbandono del terreno di gioco, al 61′, per Walter Samuel, per un problema muscolare alla coscia destra. I nerazzurri scivolano per la seconda volta consecutiva in campionato e per l’undici di Ranieri adesso si fa realmente dura.

CATANIA-INTER 2-1

6’Cambiasso, 46′ Almiron, 50′ Lodi (R)

CATANIA (3-5-2): Andujar, Bellisci, Le Grottaglie, Spolli, Ricchiuti (70′ Delvecchio, Izco, Almiron, Lodi, Marchese, Gomez (81′ Catellani), Berghessio (65′ Maxi Lopez). All. Montella

INTER (4-4-2): Castellazzi, Maicon, Lucio, Samuel (61′ Cordoba), Nagatomo, Zanetti, Stankovic (59′ Alvarez), Cambiasso, Muntari, Milito (59′ Zarate), Pazzini. All. Ranieri

ARBITRO: Orsato di Schio

NOTE: Ammoniti Spolli, Castellazzi, Delvecchio, Zarate, Bellusci.

Luigi Perruccio