Inter > Inter News > Mercato Inter, Sneijder svela i retroscena estivi e boccia Eto’o

Mercato Inter, Sneijder svela i retroscena estivi e boccia Eto’o

Sneijder ed Eto'o - Getty Images


MERCATO INTER, SNEIJDER ETO’O RETROSCENA / MILANO – Cosa è successo veramente la scorsa estate in casa Inter? Perchè si è lungamente parlato della cessione di Wesley Sneijder al Manchester United? In una intervista alla ‘Gazzerra dello Sport’, il fantasista olandese ha raccontato la sua verità: “Io non ho mai pensato di dovermene andare, altri non so. Ero partito per le ferie con l’idea di tornare, poi mentre ero in vacanza mi chiama il mio procuratore (Soren Lerby, ndr) e mi dice di tornare per parlare con l’Inter. La società doveva dirmi che, se ci fosse stata una possibilità, avrebbe potuto vendermi: non era un problema tecnico, almeno non credo… Questione di soldi. Insomma, era cambiato qualcosa, e allora ho cambiato modo di pensare anche io”.

Alla fine Sneijder è rimasto in nerazzurro mentre a lasciare Milano è stato Samuel Eto’o che, secondi alcuni rumors, potrebbe tornare in prestito. Prospettiva che non viene affatto appoggiata dall’ex Ajax: “Abbiamo perso un grande giocatore, uno che aiutava tantissimo la squadra. Non credo che ritornerà e non sarebbe neanche buono né giusto, che succedesse. Samuel è un grande amico, ma cosa vorrebbe dire tornare qui per due mesi e poi andare via di nuovo? Oggi c’è un’Inter e deve giocare questa squadra. Altrimenti, cosa succede: chi sta giocando oggi che fa, appena arriva Eto’o va in panchina per due mesi? Non è come Beckham al Milan: lì fu una questione di merchandising con tutte quelle magliette vendute”.