Inter > Inter News > Inter-Juventus 1-2, Ranieri: “Ora non guardiamo la classifica ma non demordiamo”

Inter-Juventus 1-2, Ranieri: “Ora non guardiamo la classifica ma non demordiamo”

Claudio Ranieri - Getty Images

INTER-JUVENTUS 1-2, PARLA RANIERI / MILANO – E’ un Claudio Ranieri dolce-amaro, stato d’animo che lui stesso conferma, quello del post gara di Inter-Juventus. Il tecnico romano analizza le ragioni della sconfitta contro i bianconeri ai microfoni di ‘Sky’: “Sono soddisfatto della prestazione specie nel primo tempo che mi è piaciuto molto – dichiara –  Loro sono stati attenti e cinici sulle uniche due azioni nella prima frazione. Nella ripresa purtroppo non abbiamo avuto la forza per continuare a pungere come nel primo tempo. La classifica? L’ho detto anche in conferenza stampa ieri, non dobbiamo guardarla essendoci ancora 84 punti in palio. Vado via da San siro con uno stato d’animo dolce-amaro, la squadra ha giocato bene reggendo l’urto della Juventus, che è la squadra più in forma del campionato. Ripercussionisul morale? Non credo ce ne saranno, abbiamo disputato una buona gara anche se non stiamo benissimo fisicamente ma ci stiamo riprendendo, non ho visto quello strapotere fisico dei bianconeri come immaginavo prima della gara”.

Ranieri parla anche delle sostituzioni che hanno lasciato un po’ perplessi: “Castaignos è stato timido – ammette – L’ho inserito per attaccare e mettere in difficoltà Lichtsteiner, sperando di poter creare occasioni come nella prima frazione. Purtroppo devo fare i conti anche con l’ attuale stato fisico della squadra. In allenamento l’olandese è sempre pimpante e tra i migliori. Zarate? Quella di sostituirlo è stata una mia scelta tattica anche se non meritava di uscire. Sapevo nella ripresa saremmo calati, non stiamo bene fisicamente come la Juventus. La sostituzione di Obi? In fase di ripiegamento non è ancora impeccabile essendo giovane, stavamo soffrendo un po’ troppo e Stankovic mi garantisce più copertura”.

 

Giacomo Indiveri