Inter > Inter News > Inter, tra summit e voci di mercato, Moratti cerca di dare la svolta

Inter, tra summit e voci di mercato, Moratti cerca di dare la svolta

Massimo Moratti - Getty Images

INTER SVOLTA MORATTI / MILANO – Chi avrebbe immaginato un’inizio di stagione così disastroso per la formazione nerazzurra alzi pure la mano. La stessa formazione che il dicembre scorso si apprestava a partire per la volta di Dubai, dove da li a breve avrebbe alzato al cielo la Coppa del Mondo per club. Sembra sia passata una vita, quando in realtà sono appena dodici mesi, nei quali Benitez, Leonardo e poi Gasperini si sono susseguiti sulla panchina nerazzurra. Campagna acquisti, scelte societarie ecc, hanno spesso fatto discutere, alzato innumerevoli punti interrogativi ai quali non si è potuto dare risposta, come nel caso Oriali. Ad oggi sembra che il tempo delle parole sia terminato, con Moratti sempre più convinto di intervenire sul mercato per cercare di dare una svolta decisiva. Se da un lato ci si aspettano dei rinforzi, dall’altro si attende con impazienza il recupero dei big nerazzurri, tra i quali Maicon e Sneijder, quasi mai presenti in questa stagione, così come Deigo Forlan e Andrea Poli. Fondamentale sarà per la rincorsa dell’Inter avere a disposizione tutti i pezzi da novanta .

Svuotare l’infermeria, per poi tuffarsi sul mercato, sembrerebbe essere la prerogativa assoluta per il club meneghino che, oltre ad avere come obiettivo finale il piazzamento tra le prime tre in campionato, sarà chiamata ad affrontare la tortuosa strada in Europa, dopo la qualificazione che porterà l’undici di Ranieri agli ottavi di finale. Il 16 dicembre si saprà chi tra Bayer Leverkusen, Basilea, Zenit, Lione e Marsiglia, sarà l’avversaria, certamente alla portata, dei nerazzurri. Fondamentale saranno le prossime partite dell’Inter. Vincerle vorrebbe dire dare un po di autostima alla squadra ed andare a festeggiare le feste in una sorta di maggiore tranquillità per poi ricominciare a correre nel mese di gennaio. Natale si avvicina ed i tifosi nerazzurri si aspettano un piccolo regalo.

Luigi Perruccio