Inter > Inter News > Inter-Lecce, le pagelle: Nagatomo show, Alvarez chapeau

Inter-Lecce, le pagelle: Nagatomo show, Alvarez chapeau

Yuto Nagatomo - Getty Images

PAGELLE INTER-LECCE / MILANO – Davvero un Inter piacevole vista questa sera contro un Lecce troppo remissivo specie nel primo tempo nonostante il sorprendente vantaggio ad opera del colombiano Muriel. La porta difesa dal giovane estremo difensore giallorosso Gabrieli è letteralmente presa d’assalto dai nerazzurri che colpiscono quattro legni nel giro di pochi minuti. Strepitosa la prestazione di Yuto Nagatomo, imprendibile sulla fascia sinistra e autore del pregevole assist per il 4-1 di un maiuscolo Alvarez, che oltre alla rete sforna una prestazione davvero convincente. Serata felice un po’ per tutti i nerazzurri, con il positivo rientro di Diego Forlan, sostituito nell’intervallo da Milito che si sblocca a San Siro siglando il momentaneo 2-1. Seconda rete consecutiva davanti al proprio pubblico per Pazzini, terza marcatura stagionale invece per Cambiasso subentrato a Faraoni. Per il Lecce decisamente serata da dimenticare, tranne per qualche spunto positivo dei colombiani Cuadrado e Muriel.

 

Julio Cesar 6.5 Sorpreso da Muriel sul primo palo, salva di piede sul 2-1 al quarto d’ora della ripresa sullo stesso colombiano. Si oppone a Di Michele a 10′ dal termine.
Maicon 6.5 Incontenibile sulla fascia destra nella prima frazione, ordinaria amministrazione nella ripresa dove litiga pesantemente con Giacomazzi.
Lucio 6 Soffre le imbucate centrali dei leccesi nei primi minuti, amministra nel resto della gara.
Samuel 6.5 Suo il terzo legno consecutivo alla mezzora con una torsione di testa in area, poco impensierito dagli avanti salentini.
Nagatomo 8 Strepitoso il giapponese apparso in trance agonistica: insuperabile in difesa contro Cuadrado, devastante in attacco fornando anche l’assist per il 4-1 di Alvarez.
Faraoni 6 Cerca qualche imbucata ad accentrarsi nella prima frazione, prestazione sufficiente.
> dal 1′ st Cambiasso 6.5 Terzo gol stagionale per il Chuchu che si fa sempre trovare pronto nell’area avversaria.
Zanetti 7 Molto intraprendente in mezzo al campo nel primo tempo, ci prova con una bordata dal limite di poco alta. Ripresa sulla fascia destra dove chiude qualsiasi iniziativa avversaria.
Thiago Motta 5 Perde la palla che porta al vantaggio leccese nel primo tempo, nella ripresa da il la ad un paio di contropiedi pericolosissimi con passaggi sbagliati.
Alvarez 7.5 Qualità e personalità per Ricky Maravilla: bella verticalizzazione per il vantaggio di Milito, sfiora il 3-1 al 60′ con un velenoso diagonale mancino; sigla poi il 4-1 finale nonostante l’infortunio che lo ha costretto a restare in campo.
Pazzini 6.5 Inizia con una traversa di testa alla mezzora su cross di Maicon, poi è lesto ad anticipare Gabrieli per il pareggio.
> dal 71′ Obi 6 Venti minuti di grinta e velocità.
Forlan 6.5 Vivace ma sfortunato l’uruguagio che dà il via al festival dei legni colpendo il palo in due occasioni, il primo intorno alla mezzora con in bel radente, il secondo di testa prima del pareggio di Pazzini.
> dal 1′ st Milito 6.5 Si sblocca a San Siro l’argentino mettendo la palla in rete per il 2-1 imbeccato in profondità da Alvarez,

Ranieri 7 La squadra affronta la gara con un piglio diverso dimostrando voglia e bel gioco.

 

LECCE

Gabrieli 5.5 Incolpevole sui gol e autore di qualche buon intervento.
Oddo 5 Serata no per l’ex milanista.
Tomovic 4,5 Disastroso in fase di appoggio, perde palloni decisivi.
Ferrario 5 Fatica a chiudere gli attacchi da destra dell’Inter.
Cuadrado 6 Qualche buono spunto in velocità.
Obodo 5 Ferma con le cattive le incursioni interiste.
> dal 75′ Pasquato sv
Giacomazzi 5 L’ultimo a mollare fra i suoi ma può fare ben poco.
Oliveira 5 Pesce fuor d’acqua in mezzo al campo.
> dal 1 st Piatti 5 Non entra in partita.
 Brivio 5 Maicon e Zanetti brutti clienti per lui.
Di Michele 5 Si fa vedere solo nella ripresa impegnando Julio Cesar.
Muriel 6 Sorprende la difesa dell’Inter per il momentaneo vantaggio, ha l’occasione per il pareggio a inizio ripresa
> dal 54′ Corvia 5 Tenta una conclusione sparando il pallone in curva.

Cosmi 5 Poco da fare per la sua squadra contro un Inter troppo superiore.

 

Arbitro Guida e assistenti 7 Conduzione di gara eccellente, nessuna decisione discutibile durante la gara.

 

Giacomo Indiveri