Inter > Inter News > Inter, Pazzini: “Vincere col Milan per autostima e classifica. Su Gasperini e Ranieri…”

Inter, Pazzini: “Vincere col Milan per autostima e classifica. Su Gasperini e Ranieri…”

Giampaolo Pazzini - Getty Images

INTER PAZZINI GASPERINI RANIERI / MILANO – L’attaccante nerazzurro Giampaolo Pazzini ha rilasciato una lunga intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’, dove ha parlato di calciomercato, del rapporto non proprio idilliaco con l’ex tecnico Gasperini e del suo bilancio personale e di squadra dell’anno appena concluso: “La società saprà scegliere i giocatori giusti, però posso dire che l’ideale sarebbe un solo giocatore, ma che sappia fare davvero la differenza. Gasperini? A settembre mi sentivo in forma, segnavo tanti gol e per questo pensavo di trovare più spazio. Prima della gara contro il Novara mi aveva fatto intendere che sarei sceso in campo dal primo minuto, ciò poi non accadde. Quando durante la riunione tecnica scoprii che non avrei giocato mi arrabbiai molto, fui profondamente deluso e amareggiato”. L’attaccante nerazzurro riserva invece parole di elogio per Claudio Ranieri: “Il mister ha grande esperienza, sa gestire il gruppo, ci ha ridato stima e grande tranquillità. Dico questo non solo perchè mi fa giocare di più”.

Il bomber dell’Inter appare carico e motivato in vista delle prossime gare e del derby: “Dobbiamo giocare la sfida contro il Milan come se fosse la gara dell’anno, anche se ogni partita ha lo stesso peso in termini di punti: per l’autostima vale come tutte le vittorie di dicembre. La squadra ha comunque deciso di automultarsi nel caso non arrivasse la vittoria contro il Parma“. Il numero 7 dei nerazzurri ha parlato anche del sorteggio Champions e dell’obiettivo in campionato: “Me lo sentivo il Marsiglia: potevi andarci molto peggio, ma anche un po’ meglio. Se pensiamo alla classifica di due mesi e mezzo fa, il terzo posto finale sarebbe un grande traguardo, ma non per questo lo festeggeremmo. Abbiamo fatto bene a smettere di parlare di Scudetto perchè non serve, serve solo vincere il più possibile. Nel 2011 ho segnato 19 gol tra Inter e Nazionale: un buon bottino, ma spero di migliorarlo quest’anno”. Chiusura d’intervista dove Pazzini ha stilato un bilancio del 2011: “La prima parte di questa stagione merita un 5 mentre la seconda parte di quella passata è da 8, quindi a me e alla squadra darei un sei e mezzo“.

 

Raffaele Amato