Inter > Inter News > Mercato Inter, da Vargas a Zarate: possibili acquisti e cessioni di gennaio

Mercato Inter, da Vargas a Zarate: possibili acquisti e cessioni di gennaio

Massimo Moratti - Getty Images

MERCATO INTER TRATTATIVE / MILANO – Questa mattina si riapre ufficialmente il calciomercato, la sessione di gennaio dove i club, grandi e piccoli, andranno a rafforzare pesantemente o ritoccare con piccoli innesti, le loro rose. L’Inter di Massimo Moratti probabilmente farà parte di questo circolo, andando a puntellare nei ruoli mancanti la squadra guidata dal tecnico Claudio Ranieri. Il direttore tecnico Marco Branca starebbe lavorando su svariate piste, difficilmente verranno fatte grandi spese, più facile immaginare ad operazioni oculate con esborso economico di basso rilievo. Tra i portieri la situazione chiara è quella riguardante Viviano: l’estremo difensore pare ormai recuperato dal suo infortunio ai legamenti crociati e sembrerebbe destinato a partire con la formula del prestito, in modo da recuperare appieno la condizione giocando con maggiore continuità. Lecce e Palermo al momento sono le possibili destinazioni. Capitolo difesa: l’acquisto di Juan Jesus non ha ancora trovato la conferma ufficiale ma dal Brasile danno l’affare come concluso, il giovane verdeoro dovrebbe giungere a Milano per poco meno di 4 milioni di euro e andrà a ringiovanire un reparto avanti con l’età, che a giugno molto probabilmente perderà Cristian Chivu, in scadenza di contratto, mentre per Samuel e Cordoba potrebbe arrivare la riconferma. L’Inter in questa sessione di mercato avrebbe intenzione di liberarsi anche di Jonathan, arrivato quest’estate dal Santos: il laterale destro brasiliano, sia per svariati infortuni che per scarsa personalità, non ha mai brillato in maglia nerazzurra e ilds Ausilio starebbe trattando con alcuni club brasiliani la sua cessione, provando a recuperare l’investimento fatto di circa 5 milioni di euro.

Il nodo del mercato nerazzurro passa molto probabilmente dal centrocampo: messa in stand-by per ora la pista Kucka, l’Inter starebbe valutando alcune alternative, Casemiro e Guarin sono i nomi caldi sul taccuino dei dirigenti nerazzurri, ma non sarebbe da escludere un tentativo per Fernando del Porto, centtrocampista classe ’87, stimato molto nell’ambiente interista. Ranieri alla società avrebbe chiesto anche un paio di esterni offensivi, i favoriti sembrerebbero Schelotto dell’Atalanta e Juan Manuel Vargas della Fiorentina, entrambi ideali per il suo 4-4-2. Il nome più in voga al momento per il centrocampo è quello di Lucas, giocatore classe ’92 del San Paolo; il giovane brasiliano ha però un prezzo elevatissimo, circa 30 milioni di euro, il suo probabile arrivo dovrà per forza di cose coincidere con la cessione di Wesley Sneijder, richiesto da Manchester United e Chelsea. Le due operazioni al momento sono di difficile attuazione, tutto sarà molto probabilmente rimandato a giugno.

Capitolo attaccanti: Luc Castaignos sembrerebbe in partenza, destinazione Bologna o Cesena. Per l’attaccante olandese prestito secco e la possibilità di giocare con più continuità nel nostro campionato. Milito, Pazzini e Forlan confermatissimi, discorso diverso per Zarate, l’attaccante argentino sembrerebbe in rotta con Ranieri ma fino a giugno è assai probabile che resti alla Pinetina per poi tornare alla Lazio visto che Moratti pare non abbia alcuna intenzione di pagare i 15,5 milioni per il riscatto. Discorso a parte merita Carlos Tevez, lui non è un giocatore dell’Inter ma potrebbe diventarlo: la trattativa col Manchester City non è ancora stata aperta, il Milan sembrerebbe favorita per l’acquisto dell’Apache ma il presidente nerazzurro potrebbe fare un grande sacrificio per accontentare i tifosi e per rafforzare la sua Inter, che mai come adesso avrebbe bisogno di un giocatore che faccia la differenza, un fuoriclasse. Staremo a vedere cosà accadrà nei prossimi giorni.

 

Raffaele Amato