Inter > Inter News > Inter, Zanetti: “Continuiamo a vincere per riprendere Juve e Milan. Su Tevez…”

Inter, Zanetti: “Continuiamo a vincere per riprendere Juve e Milan. Su Tevez…”

Moratti e Zanetti - Getty Images

INTER JAVIER ZANETTI /MILANO – A poche ore dalla gara casalinga contro il Parma, il capitano dell’Inter Javier Zanetti, ha rilasciato un’intervista ai micorofni di ‘Inter Channel’: “Vogliamo continuare a vincere per ripartire col piede giusto. La prima gara dopo la sosta è sempre molto difficile, dobbiamo fare molta attenzione al Parma“. Il capitano di lungo corso del club nerazzurro ha espresso la sua opinione sul mercato e sullo spinoso caso Tevez: “E’ un grande campione, personalmente lo conosco anche se in questi giorni non ho avuto modo di parlarci. Sarebbe importante se arrivasse un giocatore di così grande livello, noi però dobbiamo continuare a fare bene a prescindere da chi arriva”. Zanetti riserva poi parole di fiducia per l’anno appena iniziato: “Possiamo essere protagonisti in tutte le competizioni, tutto dipende da noi ma credo che i presupposti positivi ci siano”. Sui rivali di sempre, Juventus e Milan: “Sono entrambe meritatamente in testa alla classifica, speriamo che il momento di flessione arrivi anche per loro, così ne potremmo approfittare per recuperare altri punti“.

Sui suoi connazionali nonchè compagni di squadra, Alvarez e Zarate, il numero quattro dell’Inter chiarisce: “Ho un bel rapporto con entrambi. Per Alvarez era assai normale prevedere che ci sarebbe voluto qualche mese per ambientarsi, non è mai facile giocare nel calcio italiano, le differenze con quello argentino sono tante. Le sue ultime prestazioni sono state molto positive, di sicuro lo aiuteranno a giocare con più fiducia e tranquillità. Per quanto riguarda Zarate, le sue doti sono ormai conosciute da tutti, sono sicuro che la nascita della figlia gli darà ancor più voglia per rendere al meglio da qui alla fine della stagione”. Elogi finali per Hernan Crespo, ex compagno di squadra ora al Parma: “Sta giocando poco ma a lui bastano anche pochi minuti per mettersi in mostra e tornare a essere il goleador che tutti conosciamo”.

 

Raffaele Amato