Inter > calciomercato Inter > Calciomercato Inter, il bilancio di gennaio: Ranieri non sorride

Calciomercato Inter, il bilancio di gennaio: Ranieri non sorride

Claudio Ranieri - Getty Images

CALCIOMERCATO INTER, BILANCIO RANIERI / MILANO – Ieri si è chiusa ufficialmente la sessione invernale del calciomercato. Tralasciando gli affari minori, l’Inter ha operato tre acquisti – il difensore Juan Jesus ed i centrocampisti Palombo e Guarin – e sei cessioni: Thiago Motta al Psg, Jonathan al Parma, Coutinho all’Espanyol, Caldirola al Brescia, Viviano al Palermo e Muntari al Milan. In attesa che il campo emetta le sue sentenze, un primo bilancio a caldo non sembra molto positivo. A parte le perplessità che nascono dal fatto di avere rinforzato il Milan nel reparto in cui più avevano bisogno (ma è pur vero che tenere Muntari in rosa pur sapendo che sarebbe passato sull’altra sponda del Naviglio in estate sarebbe stato controproducente) emerge un dato importante: Claudio Ranieri non è stato accontentato. Il tecnico nerazzurro, in ogni conferenza stampa, ha evitato di parlare delle strategie di mercato, esponendosi pubblicamente soltanto in due occasioni: quando ha chiesto di prendere un esterno offensivo e di non cedere Thiago Motta (tanto da esporsi e convocarlo per il match col Palermo). Ebbene, il mediano italo-brasiliano è partito in direzione Parigi, mentre nel ruolo di ala non è stato preso nessuno… La rosa resta comunque competitiva, almeno per raggiungere l’obiettivo minimo del terzo posto, perciò forza Ranieri.

M.R.