Inter > Inter News > Roma-Inter, Milito: “Obbligati a vincere. Ho ritrovato la gioia del gol…”

Roma-Inter, Milito: “Obbligati a vincere. Ho ritrovato la gioia del gol…”

Milito festeggia la doppietta al Parma - Getty Images

ROMA-INTER, PARLA MILITO/ MILANO – Ai microfoni di ‘Inter Channel’ ha parlato l’attaccante nerazzurro Diego Milito che ha commentato la sua ritrovata vena realizzativa e la prossima delicata sfida contro la Roma: “E’ una gara particolare. Quasi due anni fa all’Olimpico conquistammo il primo dei tre trofei di una stagione fantastica. L’auspicio è che si possa vincere anche questa volta”. Il Principe ribadisce quanto sia importante la gara di domenica pomeriggio: “Siamo obbligati a vincere”. Il numero 22 ha parlato poi della squadra giallorossa allenata da Luis Enrique: “Hanno avuto alti e bassi ma l’aspetto positivo è che la loro filosofia e il loro gioco rimangono comunque immutati. Noi rispetto a loro abbiamo cambiato molto, sia l’allenatore che il modo di giocare”.

POKER AL PALERMO – Il record personale di gol in una sola partita è stato raggiunto dal Principe nella gara pareggiata 4-4 mercoledì sera: “In realtà potevano essere anche cinque visto che uno mi è stato ingiustamente annullato. Comunque al di là dei gol mi è dispiaciuto che la vittoria contro il Palermo non sia arrivata. Vincere sarebbe stato molto più importante di qualsiasi altra cosa. Certo che alla fine è davvero incredibile: segnare quattro gol e non portare a casa i tre punti non è un episodio che accade spesso”.

LA RINASCITA – Il momento buio sembrerebbe esser definitivamente passato visto che l’attaccante nerazzurro è tornato a segnare con continuità: “E’ stato solo un momento negativo che può capitare a tutti gli attaccanti del mondo“. Superare questo periodo ricco d’infortuni e di tante difficoltà non deve essere stato facile: “Posso dire tranquillamente che io già ad inizio stagione mi sentivo bene. Con tanta calma e attraverso un duro lavoro ho ritrovato la condizione giusta e la via del gol. Le palle che prima non entravano adesso vanno dentro. Per questa squadra ho sempre dato il massimo e continuerò ad allenarmi duramente per dare grandi soddisfazioni a tutti i tifosi“.

 

Raffaele Amato