Inter > Inter News > Inter-Catania, le pagelle: Forlan timida scintilla nel disarmo totale

Inter-Catania, le pagelle: Forlan timida scintilla nel disarmo totale

Diego Forlan - Getty Images

PAGELLE INTER-CATANIA / MILANO – Reazione d’orgoglio solo nel finale di gara per l’Inter contro un bel Catania che non è riuscito a gestire il vantaggio a causa di un vistoso calo fisico nella fase cruciale. Le prestazioni disastrose di alcuni nerazzurri sono oramai un’abituèe:  da notare come sia la spina dorsale della squadra (Lucio-Samuel, Palombo-Cambiasso e Pazzini) a deficere e ad incidere in maniera evidente sulla prestazione generale. Nonostante qualche intoppo, è Forlan a segnalarsi come migliore fra i suoi, con un gol e un assist e giocate offensive con alterne fortune. Bene Poli (accolto, assieme ad Obi, da un applauso ironico rivolto a Ranieri…) che va a mordere le caviglie degli avversari a tuttocampo dando una sterzata decisiva verso la rimonta.

 

Julio Cesar 5,5 Succube degli svarioni difensivi, poco da fare sulle due reti incassate, rischia troppo nella ripresa con disimpegni fuori dall’area.
Nagatomo 5 Nonostante l’approccio volenteroso, si fa sorprendere in entrambe le due reti degli ospiti.
Lucio 4,5 Va all’arrembaggio in avanti sbagliando troppi passaggi abbandonando spensieratamente, come sua abitudine, la linea difensiva.
Samuel 4,5 Tarda a salire favorendo l’imbucata vincente di Gomez ai danni di Nagatomo, impassibile sul raddoppio di Izco tutto solo in area. Si ricorda il suo cognome solo nell’ultimo quarto d’ora.
Zanetti 6 Bene in chiusura su Barrientos nel primo tempo, anche lui sta a guardare l’azione del raddoppio di Izco; reazione d’orgoglio nella fase finale.
Faraoni 5 Non sa che fare col pallone tra i piedi, qualsiasi giocata che effettua è inconcludente.
> dal 1′ st Sneijder 5,5 Buono l’approccio, cerca qualche giocata incisiva ma con risultati non positivi.
Palombo 4,5 Gioca col giusto piglio a inizio gara, poi sbaglia numerose aperture addormentandosi spesso col pallone.
> dal 61′ Obi 6 Contribuisce, seppur senza toccare troppi palloni, all’arrembaggio finale della squadra.
Cambiasso 4 Completamente assente e rassegnato in mezzo al campo.
> dal 61′ Poli 6,5 Entra indemoniato effettuando numerose scorribande offensive dando ritmo al gioco.
Forlan 6,5 Il più pericoloso dei suoi concludendo due volte verso Carrizo nel primo quarto di gara, nonostante moltitudine di traversoni e soluzioni offensive errati. Poi arriva il gol della bandiera con evidente complicità di Carrizo e assist vincente per il pareggio di Milito.
Milito 5,5 Si fa vedere solo a inizio secondo tempo con un colpo di testa viziato da fuorigioco che non c’era. Poi arriva il lampo con il gol del pareggio con una bordata appena dentro l’area.
Pazzini 4 Impalpabile per tutta la gara, si divora, come a Napoli, il gol della vittoria in zona Cesarini tirando addosso a Carrizo. Al momento improponibile.

Ranieri 5 ‘Strana’ intuizione quella di mettere forze fresche in mezzo al campo nella ripresa… quello che rimane è il primo tempo disarmante della squadra.

 

CATANIA

Carrizo 5 Impegnato all’inzio con le conclusioni centrali di Forlan, poi papera sul tiro dello stesso uruguaiano per l’1-2; imperfetto anche sul pareggio di Milito.
Motta 5 Stenta a tenere Forlan per tutta la gara, sfiora di testa  il terzo gol nella ripresa.
Legrottaglie 6,5 Vince di gran lunga il duello a sportellate con Pazzini.
Spolli 6 Macchinoso ma efficace nella propria area.
Marchese 6 Discreto in copertura e in disimpegno.
Izco 6 Compiti di copertura inserendosi spesso, si fa trovare pronto per il momentaneo raddoppio.
Lodi 6 Fa girare bene il pallone nel cerchio di centrocampo.
Almiron 6 Qualche buona imbucata in avanti per gli uomini avanzati etnei.
Gomez 6,5 Imprendibile in velocità e sugli uno contro uno, aprendo le marcature per lo 0-1.
> dall’86 Llama sv
Bergessio 6 Corre molto, sfiora il tris con un pregevole pallonetto nella ripresa.
> dal 68′ Ebagua 5,5 Fatica a far salire la squadra nella fase cruciale della gara.
Barrientos 6,5 Chiuso da Zanetti nel primo tempo, sale in cattedra nel secondo sfornando numeri di gran classe.
> dal 76′ Seymour 5 Si divora il 2-3 a tu per tu con Julio Cesar a cinque dal termine.

Montella 6 Mette in campo una squadra a viso aperto che allenta la presa sul ritorno dell’Inter sul finire di gara.

 

Arbitro Celi  e assistenti 5 Raddoppio del Catania viziato dall’evidente fuorigioco di Marchese, non ravvisati alcuni falli evidenti di Legrottaglie ai danni di Pazzini; dubbi anche su alcuni fuorigioco sbandierati.

 

Giacomo Indiveri