Inter > calciomercato Inter > Mercato Inter, da Lucio a Cambiasso: ecco come si sono svalutati i campioni

Mercato Inter, da Lucio a Cambiasso: ecco come si sono svalutati i campioni

Crisi Inter - Getty Images


CALCIOMERCATO INTER SNEIJDER CAMBIASSO / MILANO – Estate 2010: l’Inter ha appena conquistato uno storico Triplete, issandosi sul tetto d’Europa. Estate 2011: l’Inter sfiora lo scudetto dopo una grande rimonta, vince la Coppa Italia e porta sul petto lo stemma del club campione del mondo. Estate 2012: non servono previsioni, è già noto che l’Inter non avrà messo in bacheca nemmeno un titolo. Oltre alla delusione dei tifosi ed alla perdita di prestigio per il club, conseguenza di tutto ciò è la svalutazione dei suoi giocatori: facciamo qualche esempio.

Julio Cesar era considerato il miglior portiere del mondo: il Manchester United voleva farne l’erede di van der Sar ed era disposto a sborsare una ventina di milioni di euro, oggi i ‘Red Devils’ sembrano ancora interessati, ma per poco meno della metà. Anche Maicon veniva definito il migliore di tutti nel suo ruolo: Mourinho voleva portarlo con sè al Real Madrid per 25 milioni di euro, oggi il terzino brasiliano ne vale una decina. La scorsa estate Lucio, prima di rinnovare il contratto, aveva richieste in Bundesliga e Premier League: poteva essere ceduto per 7 milioni di euro, ora ne vale la metà. Discorso simile per Cambiasso per il quale ad agosto era arrivata un’offerta di 10 milioni di euro dal Galatasaray, mentre oggi la sua quotazione si aggira intorno ai 3. Il cartellino di Sneijder è passato ad essere valutato dai 35-40 milioni dell’estate passata ai 20-25 della prossima. Ma la svalutazione maggiore riguarda Milito: il Principe fu il protagonista assoluto della conquista della Champions League ed il suo valore sul mercato si aggirava intorno ai 25 milioni di euro, mentre oggi i nerazzurri potrebbero cederlo per 6. In totale un deprezzamento di circa 60 milioni di euro.