Inter > Inter News > Inter, Guarin si presenta: “Non sono qui per sei mesi. Sulla Juventus…”

Inter, Guarin si presenta: “Non sono qui per sei mesi. Sulla Juventus…”

Fredy Guarin - Getty Images

INTER, PRESENTAZIONE GUARIN / MILANO – Arrivato come il grande colpo del mercato invernale dell’Inter, il centrocampista colombiano Fredy Guarin ha esordito soltanto domenica scorsa con la maglia nerazzurra a causa di un infortunio rimediato col Porto. “Per me è una grande motivazione che un grande club come l’Inter pur in un momento in cui ero infortunato abbia deciso di prendermi: spero di avere il tempo di ringraziare sul campo il club per avermi dato questa opportunità – dichiara Guarin nella conferenza stampa di presentazione – E’ un sogno che si realizza essere nell’Inter, voglio continuare a lungo con questo club. La decisione di venire all’Inter l’ho presa due anni fa: ne ho parlato spesso con Cordoba e sono contento di vestire questa maglia. Esordio col Genoa? Ovviamente avevo un po’ di ansia e di emozione, non è facile entrare in partita dopo l’infortunio e vedere i compagni allenarsi mentre io non potevo, giocare è stato bellissimo, ringrazio i medici dell’Inter. Sono entrato in un momento non facile perchè avevamo preso due gol, ma avevamo tanta energia e la vittoria è stata molto positiva. Crisi? E’ una anomalia, di solito l’Inter è abituata a lottare per il titolo, io voglio aiutarla a tornare in alto”.

Guarin è arrivato in nerazzurro in prestito con diritto di riscatto, ma ha le idee chiare sul futuro: “Voglio giocare con questa squadra per molti anni e dimostrare il mio valore sul campo. So che c’è una data fissata per il riscatto, ma non sono venuto qui per giocare sei mesi. Chiaro che quando si arriva in un club nuovo bisogna adattarsi alla nuova realtà e l’infortunio mi ha dato tempo: nel negativo è stato l’aspetto positivo. Porto? Quando sono stato chiamato in causa ho sempre il mio meglio, poi a novembre mi sono fatto male con la Nazionale colombiana e ci ho messo molto a guarire”. A Cagliari potrebbe partire titolare: “Questo lo decide il tecnico, io come i miei compagni dò tutto in settimana e sono a disposizione del mister, per il ruolo preferisco interno di destro o sinistro di centrocampo. Terzo posto? In questo momento molto difficile, ma dobbiamo crederci, mancano otto partite e dobbiamo lottare fino in fondo”. A gennaio Guarin sembrava vicino alla Juventus:  “Con loro ci ha parlato il mio procuratore, io ho sempre avuto in testa di venire all’Inter”.

Maurizio Russo