Inter > Inter News > Serie A, Inter-Cesena 2-1: Obi e Zarate agganciano il terzo posto

Serie A, Inter-Cesena 2-1: Obi e Zarate agganciano il terzo posto

Zarate festeggia dopo il gol al Cesena - Getty Images

SERIE A, INTER-CESENA 2-1/ MILANO – Sciupa, soffre, ma alla vince. L’Inter aggancia Napoli e Lazio (che giocherà stasera, ndr) al terzo posto in classifica grazie al successo in rimonta 2-1 sul Cesena già retrocesso che ha venduto cara la pelle a ‘San Siro’. Il primo tempo è praticamente  un monologo dei nerazzurri, che sin dall’inizio aggredisce alta la squadra avversaria. La prima chance capita sui piedi di Nagatomo che parte da sinistra, si accentra e fa partire un destro respinto da Antonioli. Intorno al ventesimo clamorosa occasione per Pazzini che a pochi metri dalla porta su assist di Maicon calcia addosso al portiere avversario; subito dopo lo stesso terzino brasiliano trova l’esterno della rete da buona posizione. Ci prova poi due volte Sneijder: prima con un calcio di punizione che termina di poco alto, poi con un destro dal limite deviato da Antonioli. Poco prima dell’intervallo il portiere bianconero è fortunato a respingere con la faccia un sinistro di Lucio sugli sviluppi di un corner. Nella ripresa l’Inter si sbilancia alla ricerca del vantaggio, consentendo alla squadra di Beretta di rendersi pericolosa in contropiede: Pazzini calcia debolmente su assist di Sneijder, mentre dall’altra parte Iaquinta colpisce la traversa col sinistro da dentro l’area di rogore. Poco prima del quarto d’ora Comotto stende Alvarez in area, ma l’arbitro Romeo non concede il rigore e sul capovolgimento di fronte il Cesena passa in vantaggio con un destro dal limite di Ceccarelli leggermente sporcato da Nagatomo. Due minuti dopo arriva l’immediato pareggio: conclusione mancina senza pretese da fuori area di Obi che trova la deviazione decisiva di Von Bergen che spiazza Antonioli. Per il nigeriano si tratta del primo gol in Serie A. I nerazzurri continuano a premere e completa la rimonta al termine di una azione prolungata: Antonioli ribatte la conclusione di sinistro di Milito, poi un difensore si immola sul destro di Zarate, ma lo stesso Maurito riesce poi a ribadire in rete di testa su cross di Guarin. A dieci minuti dal termine Romeo risparmia il secondo giallo a Santana per un brutto fallo su Cambiasso. Gli uomini di Stramaccioni controllano senza affanni i minuti conclusivi ed arriva così il secondo successo consecutivo della sua gestione. Il sogno continua.

INTER-CESENA 2-1
57′ Ceccarelli (C), 59′ Obi (I), 72′ Zarate (I)

INTER (4-3-2-1): Castellazzi; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Guarin, Cambiasso, Obi; Sneijder (80′ Poli), Alvarez (66′ Zarate); Pazzini (60′ Milito). All. Stramaccioni

CESENA (5-3-2): Antonioli; Ceccarelli (85′ Djokovic), Benalouane, Von Bergen, Rodriguez, Comotto (64′ Martinho); Santana, Guana, Parolo; Mutu (74′ Lolli), Iaquinta. All. Beretta

ARBITRO: Romeo di Verona

NOTE: espulsi al 93′ il tecnico del Cesena Beretta ed il suo vice per proteste. Ammoniti Benalouane, Santana (C)