Inter > Inter News > Calciomercato, Lavezzi vuole l’Inter: offerta e ostacoli all’affare

Calciomercato, Lavezzi vuole l’Inter: offerta e ostacoli all’affare

Ezequiel Lavezzi - Getty Images

CALCIOMERCATO INTER LAVEZZI FUTURO/ MILANO – E’ sempre l’affare Lavezzi a tener banco in questi giorni. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ il Pocho avrebbe espresso al Napoli il desiderio di trasferirsi a Milano, più nello specifico all’Inter. L’argentino pare abbia già trovato un accordo con il club nerazzurro, circa 3,5 milioni a stagione per i prossimi quattro anni, accordo che invece mancherebbe fra le due società. Moratti vuole a tutti i costi l’attaccante, ma oltre i 15-18 milioni di euro non sarebbe intenzionato a spendere: oltre al denaro contante, il numero uno della società di Corso Vittorio Emanuele avrebbe proposto a De Laurentiis anche due contropartite tecniche, Pandev e Faraoni, alle quali potrebbe aggiungersi anche il prestito del difensore brasiliano Juan Jesus, acquistato dall’Inter lo scorso gennaio – pagato circa 4 milioni di euro – ma mai utilizzato da Ranieri e da Stramaccioni. Il prossimo summit fra i due presidenti dovrebbe tenersi dopo l’ultima gara del Napoli in questa stagione, ossia la finale di Coppa Italia contro la Juventus prevista il 20 maggio.

GLI OSTACOLI – Detto della volontà di Lavezzi di venire all’Inter, e viceversa, ora bisognerà valutare le intenzioni del Napoli e del suo patron De Laurentiis: accettare i soli 15 milioni di euro – a fronte di una clausola rescissoria pari a 31 milioni – oppure attendere altre offerte da club stranieri? Il Pocho, secondo alcune indiscrezioni, piace anche al Paris Saint Germain, oltrechè ad alcuni club inglesi e russi, Zenit e Anzhi su tutti. Difficile che la società nerazzurra possa offrire più cash al club azzurro, come difficile, se non impossibile, il possibile inserimento nella tratttiva dei vari Obi e Ranocchia (ritenuti incedibili, ndr) o dello stesso Pazzini, il cui ingaggio è superiore al limite imposto dal patron degli azzurri.

 

Raffaele Amato