Inter > Inter News > Calciomercato Inter, Milito rilancia: “Con Lavezzi e Palacio sarà scudetto”

Calciomercato Inter, Milito rilancia: “Con Lavezzi e Palacio sarà scudetto”

Diego Milito - Getty Images

CALCIOMERCATO INTER MILITO LAVEZZI PALACIO DESTRO / ROMA – Sarà l’effetto Indonesia, l’effetto giovani, o forse l’effetto Stramaccioni, all’Inter si respira un’aria nuova, tutti i giocatori sembrano completamente rinati, almeno sotto l’aspetto dell’entusiasmo. Il più in forma – lo ha dimostrato anche nella stagione appena conclusa – è sicuramente Diego Milito. Tornato il bomber di un tempo, il ‘Principe’ è carico come una molla, desideroso di tornare a conquistare traguardi importanti. Come sempre, sarà il mercato a dare le prime indicazioni sul valore e sulla forza della squadra. L’attaccante nerazzurro ha due nomi in mente per ricominciare un nuovo ciclo, per provare fin da subito a togliere lo scettro di Campioni d’Italia ai rivali di sempre, la Juventus: “Questa squadra ha sicuramente una base solida su cui ripartire – ha dichiarato al ‘Corriere dello Sport’ – Palacio, se davvero arriverà, porterà tanta esperienza e tanti gol. Con il Boca Juniors ha vinto tanto, è davvero un ottimo giocatore“. L’argentino è a un passo dall’approdo in nerazzurro, mancano solo i dettagli, ma la trattativa è gia conclusa. Il sogno di Moratti resta Lavezzi, altra vecchia conoscenza di Milito: “Il Pocho è molto forte. Stiamo parlando di un grande campione – ha aggiunto – Se verrà all’Inter, sarò davvero contento”.

Il presidente, stando almeno ai primi movimenti di mercato, vuol tornare a vincere fin da subito: “La società si sta muovendo nel migliore dei modi. Sarebbe importante arrivare al ritiro con il gruppo già al completo – ha sottolineato il ‘Principe’ – Il 2 agosto ci sono i peliminari di Europa League, il nostro obiettivo è quelli di iniziare bene la stagione“. Palacio, Lavezzi e Destro (definito da Milito ‘ pronto per una grande’, nd), l’Inter potrà tornare a competere per lo scudetto? “Sì perché noi siamo una grande squadra, e la dirigenza sta facendo un grande mercato – ha evidenziato il bomber nerazzurro che poi lancia un messaggio agli storici rivali – Tra noi e la Juventus non ci sono  26 punti di differenza“. In nerazzurro fino al 2014, poi il futuro sarà altrove: “Sono legato al Genoa – ha confidato Milito – Ma, se ci sarà la possibilità, tornerò in Argentina, al Racing. E’ la squadra della mia vita”.

 

Raffaele Amato