Inter > Inter News > Euro 2012, Croazia-Spagna: per gli iberici non sarebbe il primo ‘Biscotto’

Euro 2012, Croazia-Spagna: per gli iberici non sarebbe il primo ‘Biscotto’

I giocatori della Spagna - Getty Images


EURO 2012, BISCOTTO CROAZIA-SPAGNA / MILANO – Sebbene i due ct Del Bosque e Bilic abbiamo assicurato che sarà una partita vera, bookmakers e scommettitori sembrano concordare sul fatto che in Croazia-Spagna assisteremo al famigerato ‘Biscotto‘: le quote del 2-2 sono già scese a 5.50 (di solito un risultato del genere è quotato intorno a 15, ndr). Sfogliando gli annali del calcio, peraltro, scopriamo due dati poco rassicuranti per l’Italia. Per le ‘Furie Rosse’, infatti, non si tratterebbe del primo ‘Biscotto’, poichè già nel 1983 la Nazionale iberica fu protagonista di un episodio antisportivo: nell’ultimo match del girone di qualificazione agli Europei del 1984 la Spagna avrebbe avuto bisogno di vincere contro Malta con undici gol di scarto, ebbene la partita finì 12-1.

In secondo luogo i risultati pilotati sembrano portare fortuna. L’Argentina nei Mondiale del ’78 comprò (come confessò poi il portiere avversario Quiroga) la partita contro il Perù: aveva bisogno di vincere con quattro gol di scarto per centrare la finale ed il match finì 6-0 e poi diventò campione del mondo. Nel 1982, invece, Germania ed Austria si accordarono per l’1-0 in favore dei tedeschi che qualificava entrambi a discapito dell’Algeria, poi i teutonici arrivarono in finale. Stessa cosa per il Brasile che nel 1998 regalò il successo alla Norvegia, eliminando il Marocco… La speranza è che la storia non si ripeta lunedì prossimo.

M.R.