Inter > calciomercato Inter > Inter, i ‘Fantastici 4’… sacrificabili

Inter, i ‘Fantastici 4’… sacrificabili

Maicon - Getty Images

INTER, I QUATTRO NOMI PRONTI ALL’ADDIO / MILANO – Le eloquenti parole dell’uomo-mercato dell’Inter Marco Branca e l’oggettiva poca liquidità nelle casse nerazzurre potrebbero certamente portare a qualche illustre e doloroso addio: l’obiettivo del presidente Massimo Moratti è difatti quello di abbassare notevolmente il monte ingaggi per rimpolpare il tesoretto da reivestire nel parco acquisti. Ecco i quattro candidati alla cessione nella finestra di mercato estiva:

 

MAICON – Con il contratto in scadenza nel 2013, e le parole del suo agente Calenda che ne alimentano la voglia di intraprendere una nuova avventura da parte del brasiliano, Maicon è il candidato numero uno a lasciare Appiano Gentile. Il Real Madrid di Mourinho continua il pressing sul forte laterale, con un’offerta tra gli 8 e i 10 milioni l’Inter lo lascerebbe partire senza opporsi per i motivi citati prima, al quale si susseguono anche i fattori tecnici: non si discute il valore del brasiliano, ma i continui malanni fisici e le prestazioni non sempre all’altezza delle ultime due annate favorirebbero la sua cessione con sentitissimi ringraziamenti.

FORLAN – Raffreddatasi la pista di un possibile ritorno in Spagna, è il Brasile la soluzione più probabile per ‘El Cacha’: il 33enne ha un ingaggio di tutto rispetto e la scadenza del contratto nel 2013 potrebbe senz’altro favorirne la cessione in questa finestra di mercato. Flop tecnico nella passata stagione (difficile rinnovargli la fiducia), l’uruguaiano potrebbe partire con un’offerta dai 3 ai 5 milioni da parte di Internacional e Corinthians, risaputamente interessate al suo acquisto.

LUCIO – La mossa di rinnovargli il contratto fino al 2014 nell’estate scorsa si è dimostrata azzardata: splendido al suo primo anno in nerazzurro, qualche scricchiolìo di troppo nell’anno del Mondiale per Club e in questa stagione appena conclusa. Corteggiato dal Fenerbahce che ha risolto i problemi legati al suo presidente immischiato nel Calcioscommesse, il brasiliano è sempre più vicino ad approdare in Turchia: difficile monetizzare il cartellino del 34enne, sulla cui cessione i nerazzurri risparmierebbero un bel po’ sull’ingaggio.

JULIO CESAR – Difficile immaginare la porta interista senza di lui, ma è il principale indiziato per il discorso ingaggi. Non a caso c’è da registrare il forte interessamento dell’Inter per il portiere dell’Udinese Samir Handanovic che, nonostante il cartellino sia oneroso, è di sicuro investimento e l’ingaggio più che dimezzato. Il suo cuore nerazzurro lo porterebbe magari a tornare in patria; il 33enne potrebbe ancora dare il suo contributo alla causa interista, ma a frenare la dirigenza nerazzurra sono anche i malanni fisici dei quali il portierone nerazzurro soffre da due annate a questa parte. Difficile prevedere il guadagno dalla sua cessione, il ritorno al Flamengo potrebbe essere un’opzione probabile.

 

 

Giacomo Indiveri