Inter > Inter News > Inter, il motto di Strama: “Rispetto per tutti, paura per nessuno”

Inter, il motto di Strama: “Rispetto per tutti, paura per nessuno”

Andrea Stramaccioni - Getty Images

INTER DICHIARAZIONI ANDREA STRAMACCIONI RITIRO / PINZOLO – Quanta gente. Ce n’è tanta a Pinzolo. Più che un ritiro sembra il raduno di una squadra di Nba. Tanti volti nuovi, altri invece, tifosi e non, li han stampati un po’ ovunque. Nella testa, o come desktop del proprio computer. Si parla ovviamente dei vari Zanetti e Cambiasso, i due superman dell’Inter. Come non parlare di Handanovic e Silvestre, giocatori che han fatto, e che faranno fuori due del calibro di Julio Cesar e Ranocchia. Ma a Pinzolo, c’è soprattutto Andrea Stramaccioni. Vero status symbol dell’animo interista. Tra l’entusiasmo e l’attesa dell’inizio della nuova stagione: “Partiamo da un’annata negativa, e quindi la nostra intenzione è quella di far bene. Le motivazioni non dovranno mai mancare. Le nostre, dovranno essere più forti di quelle degli altri”. Rifondazione o rinnovamento, ecco il pensiero del giovane tecnico: “Il presidente Moratti vuol fare molti cambiamenti. L’obiettivo è rinnovare la squadra, andremo avanti in questa direzione”. I tifosi però, vogliono vincere. Che sia una squadra di giovani o di giocatori esperti. L’unico desiderio è la vittoria: “Noi ci chiamiamo Inter e sul nostro nome c’è già il nostro obiettivo. Rispetto per tutti, paura per nessuno – il motto di Stramaccioni – La Juventus e il Milan sono grandi avversari, ma il nostro compito sarà quello di dimostrare in campo il nostro valore. La mia squadra ha grandi qualità, anche se bisognerà lavorare molto sul reparto difensivo”. In ritiro sono stati aggregati molti ragazzi della Primavera, un buon segnale per il futuro: “Sono tutti molto bravi. Averli portati con me, servirà a capire chi potrà far parte della prima squadra e chi no. Sarebbe sbagliato fare dei nomi ora – ha aggiunto il tecnico interista – Il campo dirà tutto”. Obiettivo scudetto, ed… Europa League: “La nostra preparazione è stata basata sull’impegno del 2 agosto. Per questa data non saremo al massimo, ma dovremmo essere pronti per scendere in campo”. Idee chiare, entusiasmo e motivazioni. Il giusto mix, per un’Inter forte. Per l’immediato, ma soprattutto, per il futuro.

 

Raffaele Amato