Inter > Inter News > Inter, Moratti e la passione per il rosso: sognando Cantona

Inter, Moratti e la passione per il rosso: sognando Cantona

La maglia rossa indossata dall'Inter in un'amichevole del 1995 (Soccerstuff.it)

INTER SECONDA MAGLIA ROSSA MANCHESTER UNITED MORATTI / MILANO – Il rosso. Quel rosso, tanto criticato. Aspramente e duramente dalla ‘Curva Nord‘, non meno dalla maggior parte del popolo nerazzurro di ogni dove. Nella vita però, come nel calcio, c’è sempre un perché. La passione per il rosso ha un solo nome: Massimo Moratti. Il presidente nerazzurro, fin da piccolo, è cresciuto a pane, pallone, ‘Grande Inter’ di Herrera e… Manchester United. Quello per i red devils è un amore puro, autentico. Tanto che, come i nostalgici ricorderanno di sicuro, nei primi anni di presidenza, il numero uno della Beneamata tentò a più riprese di portare a Milano Eric Cantona, al tempo autentica stella dello United targato Ferguson. Anche per il ‘genio’ francese, Massimo il ‘british’ impazziva. Ecco perché, quest’anno si è scelta la maglia rossa. Come seconda, ovviamente. Come rosso era il colore di quella indossata in un’amichevole del 6 aprile 1995. Avversario, la Solbiatese Arno. Un 5-0 che per alcuni istanti illuminò Moratti. Felice, ma non per il risultato. In campo c’era la sua Inter, formato ‘red devils’. Proprio come la squadra dei suoi sogni.

 

Raffaele Amato