Inter > Inter News > Esclusive > Inter, ESCLUSIVO agente Mbaye: “Somiglia a Maicon. Il club ha già deciso il suo futuro”

Inter, ESCLUSIVO agente Mbaye: “Somiglia a Maicon. Il club ha già deciso il suo futuro”

Ibrahima Mbaye (Getty Images)

INTER ESCLUSIVO ACCARDI SU MBAYE / MILANO – Un precampionato assolutamente positivo, condito da una stagione passata strepitosa nelle file della Primavera dell’Inter. Le prestazioni del giovane laterale classe 1994 Ibrahima Mbaye stanno accrescendo le possibilità che il tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni possa puntare anche su di lui per la prossima annata. Interlive.it ha intervistato in esclusiva il suo agente, Beppe Accardi: “Rimane in prima squadra? Avendo disputato tutte le amichevoli precampionato da titolare – afferma il procuratore del senegalese –  i segnali sono positivi in tal senso, ma il ragazzo mostra di avere i piedi ben saldi a terra ed è consapevole di vivere un sogno al momento. La sua realtà rimane la Primavera nerazzurra, ma viste le sue prestazioni fin qui le chances di aggregarsi nella prima squadra ci sono, specie se riuscirà a percorrere la strada del miglioramento continuo e quindi diventare un giocatore affidabile. La sua forza? L’umiltà e lo spirito di sacrificio, sa bene quali passaggi bisogna fare nella vita e che dopo il sole ci può essere anche il buio. Sa che stanno parlando tutti di lui, ma appena arrivato in Italia mi ha sempre detto ‘Andiamo piano piano e arriviamo lontano’ e vuole continuare su questa strada. E’ talmente umile che oltre a concentrarsi sulla prima squadra pensa già alla finale di Supercoppa Italiana Primavera contro la Roma a settembre.

Per il giovane terzino senegalese si era parlato anche dell’ipotesi di cessione in prestito: “L’Inter non ha mai considerato l’idea di privarsi di lui nemmeno in prestito, da Milano non si muove – puntualizza Accardi a Interlive.it – Rapporto con Stramaccioni? Non gli ho mai chiesto questo dal punto di vista affettivo, ma sportivamente da fuori il rapporto sembra splendido, così come con i compagni che lo spronano e lo incitano, su tutti capitan Zanetti, Sneijder, Chivu, campioni dai quali ha solo da imparare. A chi somiglia come calciatore? Con le dovute proporzioni, mi sembra abbia le caratteristiche di Maicon: scattante sulla fascia ed ha una buona gamba ed accellerazione. Quando parte da dietro fisicamente è prorompente, imbecca bene gli attaccanti in verticale ed ha discreta tecnica. Burocraticamente non si può dire, ma è a tutti gli effetti un mio figlio. Un ragazzo davvero speciale!“.

 

Giacomo Indiveri