Inter > Inter News > dal campo > Europa League, Hajduk-Inter 0-3: Sneijder e Coutinho ipotecano la qualificazione

Europa League, Hajduk-Inter 0-3: Sneijder e Coutinho ipotecano la qualificazione

Hajduk-Inter 0-3 - Getty Images

EUROPA LEAGUE, HAJDUK-INTER 0-3 / SPALATO (Croazia) – Buona la prima. L’Inter espugna 3-0 Spalato nell’andata del terzo turno preliminare di Europa League e mette una seria ipoteca sulla qualificazione. L’esordio ufficiale della stagione – e di mister Stramaccioni in campo internazionale – non poteva essere migliore. Contro un avversario nettamente inferiore come l’Hajduk, l’Inter domina l’incontro senza grandi sforzi e senza rischiare quasi nulla, se non dopo il terzo gol. Avvio timido dei nerazzurri (ma forse dovremmo dire dei rossi vista la maglia indossata) che lasciano sfogare i padroni di casa, anche se Handanovic non deve fare interventi di rilievo. Alla prima vera occasione Inter in vantaggio: Milito recupera un bel pallone sulla trequarti e lo serve in area a Sneijder, l’olandese mette a sedere portiere e difensore avversario con un dribbling, poi cincischia un po’ prima di ritrovare l’equilibrio e fare centro a porta praticamente sguarnita. I croati accusano il colpo, mentre i nerazzurri alzano il baricentro, sebbene il ritmo resti basso. Poco prima dell’intervallo arriva il raddoppio: Nagatomo parte a sinistra e dal vertice dall’area lascia partire un cross innocuo sul quale la deviazione di Maloca spiazza inesorabilmente Blazevic. La ripresa inizia con Samuel al posto dell’infortunato Chivu (problema al piede sinistro) e con Cambiasso che sciupa da due passi non trovando la porta con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. L’Hajduk prova a farsi vedere con il bomber Vukusic in contropiede, ma la mira è imprecisa. Ad un quarto d’ora dal termine arriva il terzo gol nerazzurro con Coutinho che scambia con Palacio e con un destro a giro da dentro l’area di rigore trova il palo lontano alla sinistra del portiere. Subito dopo la retroguardia nerazzurra sbaglia il fuorigioco mettendo Maglica davanti ad Handanovic, ma l’attaccante croato sbaglia il pallonetto e Nagatomo rimedia. Lo stesso centravanti dell’Hajduk va poi a rubare palla ad un distratto Silvestre, ma Handanovic gli ribatte la conclusione. Prima della fine cerca fortuna anche Jonathan con un sinistro da fuori area respinto da Blazevic.

HAJDUK-INTER 0-3
18′ Sneijder, 44′ Nagatomo, 73′ Coutinho

HAJDUK (4-2-3-1): Blazevic; Vrsajevic, Maloca, Milovic, Jozinovic; Andrijasevic (54′ Milic), Radosevic; Oremus (78′ Tomas), Caktas, Ozobic (46′ Maglica); Vukusic. All. Krsticevic

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Zanetti, Silvestre, Chivu (46′ Samuel), Nagatomo; Guarin, Cambiasso; Jonathan, Sneijder (66′ Coutinho), Palacio; Milito (76′ Livaja). All. Stramaccioni

ARBITRO: Gocuk (Turchia)

NOTE: ammoniti Radosevic (H), Silvestre (I)