Inter > Inter News > Mercato, nasce la nuova Inter low cost

Mercato, nasce la nuova Inter low cost

Massimo Moratti (Getty Images)

MERCATO INTER LOW COST / ROMA – C’era una volta l’Inter del ‘Paperone’ Moratti. Erano i tempi in cui passavano sulle sponde nerazzurre i vari Ronaldo, Vieri, Crespo, Eto’o, giusto per citarne qualcuno. Erano i tempi delle spese folli, di numeri da capogiro, quelli che lo scrittore Paolo Giordano, nel suo libro ‘La solitudine dei numeri primi’ definisce come numeri divisibili soltanto per 1 e per sè stessi, numeri che se ne stanno al loro posto nell’infinita serie dei numeri naturali, schiacciati come tutti fra due, ma un passo in là rispetto agli altri. C’era una volta….e non ci sarà più. Non ci sarà spazio per tutto ciò nella nuova Inter che sta nascendo, quella che vede, giorno dopo giorno, la luce, dopo il progetto sposato da Massimo Moratti: abbattimento del tetto ingaggi entro due anni e spazio ai giovani. Ci sarà un tetto che non verrà più solcato e quel tetto potrebbe essere a 2.5 mln di euro. Ad oggi sono rimasti in pochi a valicare quella soglia, tra i quali compare il nome del partente Julio Cesar. E’ il quotidiano romano ‘Il Corriere dello Sport’ a rendere le cifre ufficiali degli ingaggi nerazzurri, giusto per comprendere come sta per avvenire il passaggio da una politica dispendiosa, messa in atto negli anni passati, ad una vera e propria pulizia economica: Wesley Sneijder – 6 milioni; Diego Milito – 5 milioni; Maicon (partente) – 5 milioni; Julio Cesar (partente) – 4,9 milioni; Esteban Cambiasso – 4,5 milioni; Dejan Stankovic – 3 milioni; Javier Zanetti – 2,5 milioni.

Il nuovo corso: Samir Handanovic – 1,75 milioni; Luca Castellazzi – 500.000 euro; Vid Belec – 180.000 euro; Matias Silvestre – 1,5 milioni; Walter Samuel – 2,3 milioni; Cristian Chivu – 2,5 milioni; Andrea Ranocchia – 2,1 milioni; Ibrahima M’Baye – 40.000 euro; Juan Jesus – 700.000 euro; Jonathan – 1,2 milioni; Matteo Bianchetti – 100.000 euro; Yuto Nagatomo – 800.000 euro; Ricardo Alvarez – 1 milione; Fredy Guarin – 2 milioni; Gaby Mudingayi – 1,1 milioni; McDonald Mariga – 800.000 euro; Joel Obi – 700.000 euro; Philippe Coutinho – 800.000 euro; Alfred Duncan – 100.000 euro; Giampaolo Pazzini (partente) – 2,8 milioni; Rodrigo Palacio – 2,7 milioni; Samuele Longo –  50.000 euro; Marko Livaja – 100.000 euro; Andrea Stramaccioni – 1 milione.

La tendenza sta cambiando. Tutto è cominciato con un ‘C’era una volta…’ con la speranza che stavolta si possa scrivere un dolce lieto fine.

Luigi Perruccio