Inter > Inter News > Calciomercato Inter, scambio Cassano-Pazzini: affare fatto!

Calciomercato Inter, scambio Cassano-Pazzini: affare fatto!

Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER SCAMBIO CASSANO-PAZZINI CONCLUSO / MILANO – La volata è terminata come ci si aspettava. Inter e Milan a braccetto, insieme hanno tagliato il traguardo. L’operazione di mercato che ha scatenato tifosi e media negli ultimi giorni si è conclusa. Nel migliore dei modi. Affare fatto: Antonio Cassano è un nuovo giocatore nerazzurro, Giampaolo Pazzini rossonero. Lo scambio c’è, l’accordo tra le due società anche. Ci sono volute poche ore, pochissime riflessioni. Da una parte quelle di Moratti, dall’altra quelle di Galliani. Il vertice di ieri sera – alle 19 c’è stata solo una ‘sveltina’ – ha sancito la chiusura della trattativa. Al club di Corso Vittorio Emanuele, oltre al cartellino dell’attaccante scavezzacollo di Bari ‘vecchia’, anche un conguaglio di tutto rispetto, ovvero 7,5 milioni di euro (come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’). Somma necessaria a coprire la valutazione del Pazzo, acquistato dai nerazzurri appena un anno e mezzo fa per 18 milioni complessivi (dodici più il cartellino di Biabiany, valutato sui 6 milioni).

L’intesa tra le rivali cittadine fa seguito a quella trovata rispettivamente dai due protagonisti della vicenda. Pazzini, attraverso il lavoro certosino del suo agente Tullio Tinti, andrà a guadagnare 2,8 milioni per i prossimi quattro anni, più bonus. L’ok è stato sancito, semmai ce ne fosse ancora bisogno, in una cena tra l’entourage della punta, e lo stesso giocatore. Un altro summit, più amichevole di quello con Moratti, con lo stesso Galliani e con Ariedo Braida. Ora l’attesa si sposta, inevitabilmente, su Cassano e il suo procuratore. Quel Beppe Bozzo, già coautore nella scorsa estate dell’operazione Zarate. Non un bel ricordo, a dire il vero.

Con FantAntonio tutto, o quasi, è stato comunque definito: 3 milioni fino al 2014, o al massimo per un anno in più, più bonus e malus vari, ossia benefit (legati a presenze, gol e assist) e multe. Già oggi potrebbe arrivare il “sì” ufficiale di Inter e Milan. Dopo, ovviamente, le rituali visite mediche. Ma ormai la strada è stata tracciata. Stramaccioni avrà il suo estroso e indomabile attaccante, una mezza punta, per essere precisi. Allegri il suo centravanti, indispensabile dopo la partenza del mastodontico Ibrahimovic. Moratti e Galliani dopo tanti anni portano a termine un’altra operazione di mercato. Un altro scambio. E gia questa, è una notizia.

 

Raffaele Amato