Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Chievo-Inter 0-2: Pereira e Cassano firmano la vittoria del cinismo

Serie A, Chievo-Inter 0-2: Pereira e Cassano firmano la vittoria del cinismo

Nerazzurri in festa (Getty Images)

SERIE A, CHIEVO-INTER 0-2 / VERONA – Il massimo risultato con il minimo sforzo. Un’Inter bruttina ma molto cinica trova la quinta vittoria in altrettante trasferte stagionali espugnando con un secco 2-0 il campo del Chievo. Lo score dei nerazzurri lontano da Milano è sempre più invidiabile: 12 gol fatti e nessuno subito, anche se stavolta l’Inter non riesce ad imporre il suo gioco, anzi… Avvio complicato per i nerazzurri che faticano a trovare i giusti equilibri con il nuovo modulo, mentre i padroni di casa iniziano con grande aggressività e si fanno vedere subito con un colpo di testa di Hetemaj. La difesa a tre va in difficoltà soprattutto sui lanci lunghi: prima Pellissier sbaglia il pallonetto a tu per tu con Handanovic, poi non sfrutta lo svarione di Zanetti calciando a lato col sinistro. I nerazzurri soffrono la fisicità dei veronesi, spesso fallosi: ne fa le spese Sneijder costretto ad uscire dopo meno di mezz’ora. Ma poco prima dell’intervallo l’Inter passa in vantaggio a sorpresa: tiro-cross dalla destra di Nagatomo che viene deviato da un difensore avversario e diventa un assist al bacio per Pereira, l’uruguaiano da due passi sigla il suo primo gol in Serie A con il mancino. La ripresa inizia con lo stesso tema del primo tempo, con il Chievo in attacco e Handanovic chiamato due volte a respingere le conclusioni di Marco Rigoni che impegna il portiere sloveno prima con un rasoterra e poi su punizione. La squadra di Stramaccioni prova ad allentare la pressione dei clivensi con Milito che però sbaglia l’appoggio decisivo per Cassano. Ad un quarto d’ora dal termine altro contropiede nerazzurro, stavolta vincente: Cassano dà il via all’azione, triangola con Gargano e con un diagonale dalla sinistra trafigge Sorrentino. Poco dopo i gialloblu provano a riaprire l’incontro, ma il mancino di Cruzado su calcio di punizione si stampa sul palo. Nel recupero lo stesso Gargano prova a rendere il risultato ancora più rotondo, ma dopo una bella azione personale calcia addosso al portiere avverasario. Ennesimo successo esterno per l’Inter, che domenica sarà chiamata a confermarsi in casa contro la Fiorentina per dare un senso alla stagione e scendere finalmente dalle montagne russe.

CHIEVO-INTER 0-2
43′ Pereira, 74′ Cassano

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino, Sardo, Dainelli, Cesar, Frey; Vacek (69′ Cruzado), Rigoni L., Hetemaj; Rigoni M. (76′ Stoian); Di Michele (62′ Samassa), Pellissier. All. Di Carlo

INTER (3-5-1-1) Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Nagatomo (67′ Gargano), Guarin, Cambiasso (83′ Mudingayi), Zanetti, Pereira; Sneijder (26′ Cassano); Milito. All. Stramaccioni.

ARBITRO: Peruzzo di Schio

NOTE: ammoniti Samuel (I), L. Rigoni, Sardo, Vacek (C)

 

Maurizio Russo