Inter > Inter News > Inter-Fiorentina 2-1, le pagelle: Cambiasso-Gargano, che muro!

Inter-Fiorentina 2-1, le pagelle: Cambiasso-Gargano, che muro!

Esteban Cambiasso (Getty Images)

PAGELLE INTER-FIORENTINA 2-1 / MILANO – Finalmente un’Inter pimpante quella vittoriosa stasera contro una Fiorentina meno pericolosa del solito ma ad agio col pallone tra i piedi. Grandi prestazioni individuali tra i nerazzurri con un Cambiasso straordinario in mezzo al campo formando il muro con un Gargano tuttofare. Brillano anche Juan Jesus e Nagatomo, si ripete Cassano in zona gol mostrandosi l’autentico faro dei nerazzurri. Qualche indecisione per Samuel, Milito si divora i gol per chiudere la partita.

 

Handanovic 6 Si distende su punizione di Ljajic a inizio gara, sorpreso dal preciso colpo di testa di Romulo. Tutto sommato poco impegnato.
Ranocchia 6,5 Insolita versione assist-man per il 2-0 di Cassano, impeccabile in chiusura negli inserimenti dei centrocampisti viola.
Samuel 5,5 Sorpreso dall’inserimento di Romulo, esce in ritardo su Jovetic mostrando qualche indecisione di troppo.
Juan Jesus 7 Si impone di  fisico uscendo pulito col pallone, forse tarda a scalare sul colpo di testa di Romulo ma rimane un’altra prestazione superlativa.
Nagatomo 7 Scatenato a sinistra puntando spesso il diretto marcatore specie in contropiede nella ripresa.
Gargano 7 Molto aggressivo in mezzo al campo rilanciando spesso l’azione in contropiede. Arma in più nella zona nevralgica.
Cambiasso 7,5 Gran tiro a volo dal limite su corner sfiorando un gol da cineteca, velo intelligente per l’accorrente Cassano che sigla il raddoppio; strepitoso in chiusura a tuttocampo. Esce stremato.
> dall’83’ Mudingayi sv
Zanetti 6 Dal suo traversone nasce il fallo di mano in area di Rodriguez dal quale scaturisce il rigore vincente di Milito, si limita a mantenere la posizione senza eccedere col pallone tra i piedi.
Coutinho 6,5 Sfiora subito il vantaggio da fuori area con tiro deviato, poi grande azione personale sulla sinistra che dà il via all’azione del rigore. Nella ripresa perde in lucidità, rimane un primo tempo maiuscolo.
> dal 70′ Alvarez sv
Cassano 7 Spinge il pallone verso Milito che si divora il raddoppio, poi lo firma lui stesso di freddezza; smarca gli avanti nerazzurri con facilità imbarazzante, è lui la luce della squadra.
Milito 5,5 Traforma bene il rigore, poi colpisce una traversa spaventosa al ventesimo dopo uno splendido sombrero in area; si divora il raddoppio in contropiede alla mezzora e poi il tris a giro dal limite in chiusura di primo tempo. Ci riprova a metà ripresa da posizione defilata e con  un tap-in ravvicinato. A tratti sfortunato e poco lucido, si apprezza il tentativo.
> dall’86’ Guarin sv

Stramaccioni 6,5 Partita impostata con ritmo intenso e grosso spirito di squadra, a tratti anche bel gioco e idee offensive.

 

FIORENTINA

Viviano 6,5 Evita il raddoppio respingendo la conclusione ravvicinata di Milito, si ripete sull’argentino a metà ripresa in due occasioni.
Roncaglia 6 Pericoloso in progressione nella metacampo avversaria dove giunge al tiro.
Rodriguez 5 Costretto al fallo su Nagatomo che gli costa l’ammonizione, in costante ritardo nelle chiusure.
Tomovic 6 Diligente in difesa stringendo in mezzo.
Cuadrado 5 Combina poco sulla fascia destra aiutando poco Roncaglia.
> dal 70′ Toni sv
Romulo 6,5 Molto mobile defilandosi spesso a destra, si fa trovare pronto in area per il colpo di testa dell’1-2.
Pizarro 7 Faro dei viola, imbecca alla perfezione Romulo e altri assist al bacio non struttati dai compagni.
Borja Valero 5 Soffre il pressing di Coutinho perdendo numerosi palloni.
> dall’83’ Migliaccio sv
Pasqual 5,5 Spinge a fasi alterne sulla fascia sinistra.
Ljajic 6 Impegna Handanovic prima su punzione poi su incursione centrale in area.
> dal 1′ st M.Fernandez 5,5 Entra bene poi va perdendosi.
Jovetic 5,5 Cerca palloni giocabili fuori dall’area, non granchè pericoloso.

Montella 6 La squadra ripropone il palleggio anche a San Siro, meno pericolosa del solito.

 

Arbitro Giannoccaro e assistenti 6,5 Nessun dubbio sul rigore a favore dell’Inter per fallo di mano di Rodriguez su traversone di Zanetti. Giusta la doppia ammonizione all’argentino viola, conduzione di gara discreta.

 

Giacomo Indiveri