Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Inter-Fiorentina 2-1: Milito e Cassano sfatano il tabù San Siro

Serie A, Inter-Fiorentina 2-1: Milito e Cassano sfatano il tabù San Siro

Milito e Cassano - Getty Images

SERIE A, INTER-FIORENTINA 2-1/ MILANO – Finalmente Inter. La squadra di Stramaccioni alla sesta occasione, sfata il tabù ‘San Siro‘ battendo 2-1 la Fiorentina. E’ la partita delle prime volte: prima vittoria casalinga, prima volta in vantaggio in casa, prima volta che i nerazzurri vincono due gare consecutive. In avvio le squadre sono molto propositive, con l’Inter che sfiora i pali della porta viola con Coutinho e Cambiasso. Al quarto d’ora Rodriguez respinge col braccio il cross di Zanetti ed è rigore: dal dischetto Milito trafigge Viviano che pure aveva sfiorato il pallone. Un minuto dopo il Principe sfiora il raddoppio su assist di Cassano, ma dopo un grande controllo il suo destro si stampa sulla traversa. Dall’altra parte Handanovic neutralizza una punizione insidiosa di Ljajic. I toscani attaccano e collezionano angoli, ma alla mezz’ora sono i nerazzurri a sfiorare la seconda rete con un contropiede avviato da Coutinho e rifinito da Cassano per Milito che però calcia addosso al portiere avversario. Poco dopo però il gol arriva: Ranocchia lancia Cambiasso che fa il velo per Cassano, il barese controlla e batte Viviano sul primo palo. Passano cinque minuti e la Fiorentina riapre la partita: Pizarro crossa dalla sinistra per Romulo che lasciato completamente solo in area manda il pallone di testa all’angolino. Prima dell’intervallo ancora Milito ha la possibilità di siglare una doppietta, ma il suo destro a giro non trova la porta. La ripresa si apre con i viola costantemente in avanti, ma senza impensiere troppo la retroguardia nerazzurra. Dopo un’ora di gioco la Fiorentina resta in 10 per l’espulsione di Rodriguez che, ammonito in occasione del rigore, si prende il secondo giallo per un fallo su Nagatomo. A venti minuti dal termine Cassano cerca un altro assist per Milito, il cui destro da posizione molto angolata viene deviato in corner da Viviano che poi compie un miracolo sul sinistro da pochi passi dello stesso centravanti argentino servito ottimamente da Alvarez. L’Inter ha il torto di non chiudere la partita, ma fortunatamente non succede più nulla. I nerazzurri salgono al terzo posto in classifica e domenica c’è il derby…

INTER-FIORENTINA 2-1
17′ rig. Milito (I), 34′ Cassano (I), 40′ Romulo (F)

INTER (3-4-1-2) Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Nagatomo, Gargano, Cambiasso (82′ Mudingayi), Zanetti; Coutinho (71′ Alvarez); Cassano; Milito (85′ Guarin). All. Stramaccioni.

FIORENTINA (3-5-2) Viviano, Roncaglia, Rodriguez, Tomovic; Cuadrado (70′ Toni), Romulo, Pizarro, Borja Valero (82′ Migliaccio), Pasqual; Ljajic (46′ Fernandez), Jovetic. All. Montella.

ARBITRO: Giannoccaro di Lecce

NOTE: espulso al 62′ Rodriguez per doppia ammonizione. Ammoniti Fernandez, Roncaglia, Jovetic (F), Samuel, Ranocchia, Cambiasso, Guarin (I)