Inter > Inter News > Mercato Inter, il retroscena: un grande talento sfumato per “colpa” di Alvarez

Mercato Inter, il retroscena: un grande talento sfumato per “colpa” di Alvarez

James Rodriguez (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER, RETROSCENA TALENTO RICKY ALVAREZ / MILANO – L’occasione fa l’uomo ladro. In questo caso, avrebbe fatto l’Inter più forte. Forse. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, la società nerazzurra quest’estate avrebbe potuto soffiare al Porto uno dei maggiori talenti del panorama calcistico mondiale. James Rodriguez. Il colombiano, ventun’anni compiuti lo scorso luglio, sta incantando in Champions League, per la felicità dei Dragoes e del portafoglio del presidente Pinto da Costa. Rodriguez all’Inter, scenario da fantamercato. Ora sicuramente, qualche mese fa un po’ meno. Il suo arrivo in nerazzurro sarebbe dovuto coincidere con la cessione di Ricky Alvarez, per la quale fu in trattativa avanzata “l’uomo dei mille viaggi” del club di Corso Vittorio Emanuele, ovvero Marco Branca. La non partenza del trequartista argentino, bloccò – o almeno così ci viene riferito – l’approdo del prodigioso campioncino della società portoghese. La cui clausola rescissoria, aumentata dopo il rinnovo del contratto fino al 2016, è di ben 45 milioni. Caspita. Il sogno si sarebbe potuto realizzare se Moratti fosse stato quello di un tempo, spendaccione e poco attento alle dinamiche tecnico-tattiche. Adesso è ancor più irraggiungibile Rodriguez. Non solo per l’Inter, ma per tutte le italiane. Rassegnate, ormai, ad avere nelle proprie rose calciatori di poco prestigio. I campioni, oggi come oggi, bisogna “costruirseli” in casa. Altrimenti, i settori giovanili non servirebbero a nulla.

 

Raffaele Amato