Inter > Inter News > Esclusive > Mercato Inter, ESCLUSIVO agente Milik: “E’ il più giovane bomber d’Europa, interessa a…”

Mercato Inter, ESCLUSIVO agente Milik: “E’ il più giovane bomber d’Europa, interessa a…”

Arkadiusz Milik - Getty Images

CALCIOMERCATO INTER ESCLUSIVO AGENTE MILIK / VARSAVIA (Polonia) – Il mercato dei giovani negli ultimi anni è notevolmente cresciuto. Complice, c’è da sottolineare, la poca disponibilità economica dei club europei, eccezion fatta per quelli gestiti dai ricchi conti correnti di sceicchi arabi o petrolieri russi. In particolare in Italia, dove anche le cosiddette big si son dovute adeguare alla new economoy pallonara. Meno liquidità da investire, meno o zero campioni. E’ per questo motivo che è salito alla ribalta nelle ultime settimane il nome di un baby attaccante polacco, stiamo parlando di Arkadiusz Milik. Il ragazzo, nato a Tychy il 28 febbraio del 1994, viene considerato in Patria l’erede del connazionale più quotato Robert Lewandowski, titolare indiscusso nel Borussia Dortmund, due volte campione di Germania. L’esplosione di Milik non ha colto impreparati i dirigenti dell’Inter, i quali dovranno però tener testa a un’agguerrita concorrenza, sia straniera che italiana.

Per saperne di più, Interlive.it ha contattato in esclusiva l’agente del calciatore: “Innanzitutto, vorrei far presente di essere io l’unico procuratore di Arkadiusz – ha dichiarato David Pantak ai nostri microfoni – Per il resto posso confermare il nutrito interesse di molti club per il mio assistito. Milik è già stato convocato nella Nazionale maggiore della Polonia, con cui ha giocato contro la quotata Inghilterra nella gara valevole per le qualificazioni al Mondiale 2014 (terminata 1-1 – è entrato all’83’, ndr). E’ il più giovane capocannoniere di tutta Europa, motivo per cui è comprensibilmente accresciuta la sua notorietà – ha aggiunto il procuratore della punta del Gornik Zabrze a Interlive.it – Le sue qualità sono indiscutibili, ma per tutelare i suoi interessi non posso e non voglio dire nello specifico i nomi delle società corteggiatrici”.

 

Raffaele Amato