Inter > Inter News > dal campo > Europa League, Partizan-Inter 1-3: doppio Palacio, nerazzurri già qualificati

Europa League, Partizan-Inter 1-3: doppio Palacio, nerazzurri già qualificati

Partizan-Inter 0-3 - Getty Images

EUROPA LEAGUE, PARTIZAN-INTER 1-3 / BELGRADO (Serbia) – Missione compiuta. L’Inter vince 3-1 sul campo del Partizan Belgrado e ottiene la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta dell’Europa League con due turni di anticipo. Stramaccioni eguaglia così il record di Mancini di 10 vittorie consecutive in trasferta. Avvio avaro di emozioni: i serbi, costretti a vincere, preferiscono giocare in contropiede, mentre l’Inter bada più al possesso palla che alle verticalizzazioni. Da un lato Handanovic blocca senza problemi la punizione di Tomic, dall’altra fa lo stesso Petrovic sui tiri da fuori di Livaja e Pereira. Alla mezz’ora doppio miracolo di Handanovic che devia in angolo i due colpi di testa di Ivanov sugli sviluppi di una punizione e di un corner. Ad inizio ripresa Juan Jesus rischia l’autogol per anticipare un avversario colpendo il portiere nerazzurro, poi Jojic non trova la porta da ottima posizione. Sul ribaltamento di fronte c’è il vantaggio dell’Inter: Guarin sfrutta una indecisione della retroguardia bianconera e crossa forte al centro per Palacio che di petto da un passo corregge nella rete sguarnita. I padroni di casa provano a rispondere subito, ma Handanovic è sempre attento e respinge coi piedi su Scepovic ed in tuffo su Smiljanic. Ad un quarto d’ora dal termine la premiata ditta Guarin-Palacio confeziona anche il gol del raddoppio: il colombiano lancia rasoterra in contropiede El Trenza che appena dentro l’area di rigore trafigge Petrovic in diagonale. L’argentino potrebbe siglare addirittura una tripletta, ma sull’assist di Cassano trova la grande parata del portiere serbo. Ma il terzo gol arriva lo stesso poco dopo: altro pallone al bacio di FantAntonio, stavolta per Guarin, che controlla e batte Petrovic col destro. In pieno recupero il Partizan Belgrado trova il gol della bandiera con Tomic che corregge in rete il cross dal fondo di Mitrovic. Tra due settimane l’impegno sul campo del Rubin Kazanper decidere chi arriverà primo nel girone H.

PARTIZAN-INTER 1-3
51′ e 75′ Palacio (I), 87′ Guarin (I), 91′ Tomic (P)

PARTIZAN BELGRADO (4-2-3-1): Petrovic; Miljkovic, Ostojic, Ivanov, Lazevski; Medo (55′ M. Scepovic), Smiljanic; L. Markovic, Ilic (30′ Jojic), Tomic; S. Scepovic (69′ Mitrovic). All.Vermezovic

INTER (4-5-1): Handanovic; Jonathan, Silvestre, Juan Jesus, Nagatomo (46′ Palacio); Zanetti, Guarin, Mudingayi (14′ Gargano), Cambiasso, Pereira; Livaja (76′ Cassano). All. Stramaccioni

ARBIRTO: Pereira Gomes (Por)

NOTE: ammoniti Ostojic, Jojic (P), Juan Jesus, Silvestre (I)