Inter > Inter News > Calciomercato, impasse Inter: resta tutto legato alle cessioni

Calciomercato, impasse Inter: resta tutto legato alle cessioni

Wesley Sneijder (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER TUTTO LEGATO ALLE CESSIONI / MILANO – Un mercato al ribasso, senza colpi di coda, né botti finali. Le strategie nerazzurre faticano a decollare, soprattutto per uno stato economico distante anni luce dai tempi migliori, chiamato a fare i conti con il Fair Play Finanziario. L’Inter resta legata al palo: non si compra se prima non si vende! E allora ecco la situazione attuale degli obiettivi nerazzurri:

PORTIERI – L’infortunio di Luca Castellazzi, contro il Verona in Tim Cup dello scorso mese, ha messo fuori causa l’estremo difensore italiano per più di due mesi ,e con Belec che non convince più di tanto, ha portato l’Inter a sondare il terreno con il Chievo Verona per Stefano Sorrentino. Anche se resta da capire se il portiere 33enne sarebbe disposto a ricoprire il ruolo di vice Handanovic.

DIFENSORI – Silvestre e Jonathan, con ogni probabilità, lasceranno Milano già nelle prossime settimane. Se l’argentino è appetito da Genoa e Napoli, il terzino brasiliano sembra essere al centro di una contesa tra San Paolo, Internacional e Flamengo. Qualora Silvestre dovesse approdare alla corte di Mazzarri, percorso inverso potrebbe esser fatto da Hugo Campagnaro, per il quale l’Inter avrebbe già un accordo di massima. Restano sempre monitorati Gino Peruzzi del Velez Sarsfield, scalzato ultimante da Schelotto, Douglas del Twente ed Andreolli del Chievo Verona, il quale rappresenterebbe la via più semplice.

CENTROCAMPISTI – Proprio sulla mediana l’Inter necessita del colpo ad effetto, anche se tutto sembra essere legato alla vicenda Sneijder e alla possibile cessione di Alvarez. Stramaccioni lo ha ribadito a più ripresa, in sala stampa e nel summit con la società, dell’esigenza di arrivare ad un regista in grado di dettare i tempi in una zona nevralgica. Nonostante esiste la possibilità di vedere in quel ruolo l’olandese nerazzurro, qualora decidesse di rimanere, sembra essere Lodi del Catania l’indiziato numero uno. Dopo aver capito che Paulinho non si muoverà dal Brasile, almeno fino al termine della stagione, i dirigenti nerazzurri avrebbero virato sul regista etneo. La sorpresa potrebbe essere rappresentata da Ezequiel Cirigliano, giovane centrocampista del River, che Passarella proporrà nei prossimi giorni a Moratti in coppia con Funes Mori in cambio di Alvarez, o dall’arrivo di Nuri Sahin, che a Liverpool non ha incantato. Con Obi ritenuto incedibile, a far le valigie dovrebbero essere Mariga (Parma) e Duncan (Livorno), anche se per quest’ultimo ci sarebbe il veto di Stramaccioni.

ATTACCANTI – Colmata la casella vuota alla voce ‘vice Milito’, con l’arrivo di Rocchi, l’Inter difficilmente metterà a segno un altro colpo nel reparto avanzato, a meno che non si decida di riportare in patria Samuele Longo, attualmente in prestito all’Espanyol. Per Marko Livaja resta sempre viva la pista Siena.

Luigi Perruccio