Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Fiorentina-Inter 4-1: figuraccia nerazzurra, la Champions si allontana

Serie A, Fiorentina-Inter 4-1: figuraccia nerazzurra, la Champions si allontana

Fiorentina-Inter 4-1 - Getty Images

SERIE A, FIORENTINA-INTER 4-1 / FIRENZE – Troppo brutta per essere vera. L’Inter viene umiliata nello scontro diretto dalla Fiorentina che passeggia sui resti della squadra di Stramaccioni infliggendole un netto 4-0. Il cambio di modulo non serve a nulla quando i protagonisti in campo non corrono e non hanno idee: ne viene fuori una partita a senso unico che somiglia ad una amichevole estiva tra una formazione di professionisti ed una di dilettanti. Avvio a spron battuto dei viola che dopo 2 minuti mettono Jovetic davanti al portiere, bravo Handanovic a chiudere lo specchio della porta col piede. Il vantaggio arriva lo stesso prima del quarto d’ora: cross dalla sinistra di Pasqual, sponda di Jovetic per Ljajic che, lasciato solo da Juan Jesus mette dentro di testa. I nerazzurri accusano il colpo e ci vuole un gran riflesso di Handanovic per evitare subito il raddoppio di Jovetic con un destro dal limite. Stramaccioni prova a invertire i centrocampisti, ma l’Inter conosce un solo schema: palla a Cassano in attesa che inventi qualcosa, mentre i toscani fanno un gioco corale e aggressivo che fa ubriaca gli avversari. Intorno alla mezz’ora Kuzmanovic sfiora il gol con un destro dai 20 metri, ma a segnare è la Fiorentina: palla persa malamente al limnite dell’area e Jovetic indovina l’angolo sotto l’incrocio dei pali. Handanovic evita il tris prima dell’intervallo sulle conclusioni di Borja Valero e Aquilani. La ripresa si apre con un destro di Cuadrado deviato in corner da un difensore nerazzurro e col terzo gol dei viola nato da un’azione viziata da un tocco di mano di Pizarro: un rimpallo favorisce poi Aquilani che con un colpo di tacco libera Jovetic solo in area ed il montenegrino non sbaglia. L’Inter non c’è più ed i toscani calano il poker già al ventesimo con un destro a giro di Ljajic dal limite. Fortunatamente la squadra di Montella si accontenta e non infierisce ulteriormente e l’Inter ne approfitta per siglare la rete della bandiera poco prima della fine con un gran destro di Cassano dalla lunga distanza che bacia il palo e va dentro.  Niente controsorpasso al Milan, che quindi giocherà il derby davanti ai nerazzurra in classifica ed ora con la Fiorentina c’è una concorrente in più per il terzo posto. Due se si considera l‘Inter da trasferta: una squadra capace di fare un punto in sette partite.

FIORENTINA-INTER 4-1
13′ Ljajic (F), 33′ e 55′ Jovetic (F), 65′ Ljajic (F), 87′ Cassano (I)

FIORENTINA (4-3-3): Viviano; Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, Pizarro (69′ Sissoko), Borja Valero; Cuadrado (83′ Llama), Jovetic (73′ El Hamdaoui), Ljajic. All. Montella

INTER (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Cambiasso, Kuzmanovic, Kovacic (46′ Alvarez); Guarin (58′ Pereira); Cassano, Palacio (76′ Schelotto). All. Stramaccioni

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

NOTE: ammoniti Pasqual, Pizarro, Savic (F), Ranocchia, Guarin, Juan Jesus, Pereira (I)