Inter > Inter News > Inter, lite Cassano-Stramaccioni: spuntano indizi sulla talpa

Inter, lite Cassano-Stramaccioni: spuntano indizi sulla talpa

Cassano e Stramaccioni (Getty Images)

INTER LITE CASSANO STRAMACCIONI INDIZI SULLA TALPA/ MILANO – La lite tra Antonio Cassano ed Andrea Stramaccioni, ad oggi, sembra essere già acqua passata. La lite tra i due è stata superata e giorno dopo giorno sembra delinearsi sempre di più il profilo della talpa, colpevole della fuoriuscita della notizia dallo spogliatoio nerazzurro. Stando a quanto riportato da ‘Sportmediaset’, la talpa inizia a prendere fisionomia: la notizia sarebbe uscita dallo spogliatoio per bocca di un difensore (quindi non certo di un diretto concorrente di Antonio) che ha la sola colpa di essersi fatto sfuggire con il suo procuratore fatti che invece avrebbero dovuto rimanere chiusi nello spogliatoio. Quindi Cassano oltre che colpevole, potrebbe essere stato anche vittima della vicenda. Vittima di una battaglia tra procuratori. Inizialmente si era pensato che la talpa fosse animata dalle peggiori intenzioni contro Fantantonio, qualcuno insomma, che volesse fargli le scarpe. Invece, il siluro era diretto al suo procuratore, Giuseppe Bozzo, impegnato in quei giorni in una difficile trattativa per il rinnovo dello stesso Cassano, ma soprattutto vero mattatore della finestra di mercato invernale dei nerazzurri.

Secondo quanto appreso da Sportmediaset, l’incidente infatti potrebbe incrinare i suoi rapporti con Branca e con la dirigenza dell’Inter: è quello che sperano molti suoi colleghi, rimasti a guardare mentre quei rapporti, dopo l’arrivo di Cassano, si saldavano in una vera e propria alleanza. A gennaio, Branca e Bozzo hanno chiuso l’operazione Kovacic  e l’affare Schelotto, ovvero quasi tutto il budget di Moratti è passato di lì, lasciando troppa gente a becco asciutto. E così succede che anche le talpe, nel loro piccolo, si arrabbino.

Luigi Perruccio