Inter > Inter News > Calciomercato Inter: taglio netto col passato

Calciomercato Inter: taglio netto col passato

Massimo Moratti (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER TAGLIO INGAGGI FUTURO / MILANO – La nuova linea societaria potrebbe essere molto severa. D’altronde, altre strade possibili non ce ne sono. Senza Champions League, attualmente l’Inter è distante ben otto punti dalla terza in classifica (il Milan, ndr), Massimo Moratti a fine stagione autorizzerà i suoi dirigenti a ridurre ancora, per la seconda estate consecutiva, il monte ingaggi, che attualmente si attesta sui 95 milioni di euro: nell’ultimo anno è stato già tagliato per poco più di 50 milioni di euro. A rischiare la dipartita dovrebbero essere i cosiddetti ‘vecchietti’ dello spogliatoio, i cui stipendi sono ormai una pesante zavorra per il club nerazzurro, che in mancanza del grande palcoscenico europeo sarà costretto, di nuovo, a rinunciare a molti milioni di euro: 30 milioni, almeno in partenza, che sarebbero fioccati nelle casse societarie solo con l’ingresso in Champions; senza contare le altre possibili entrate in caso di superamento della prima fase a gironi. Questi gli stipendi (compreso i bonus) dei ‘senatori’ e dei giocatori più pagati che al termine di questa stagione potrebbero (sicuramente non tutti) essere epurati dalla vecchia-nuova austerity dell’Inter: ovviamenti dopo il versamento, per chi non ha il contratto in scadenza a giugno, di una buonuscita:

MILITO (5) – 2014

CAMBIASSO (4) – 2014

CASSANO (3,5) – 2014

STANKOVIC (3,5) – 2014

CHIVU (2,5) – 2014

SAMUEL (2,5) – 2013

ZANETTI (3) – 2013

 

Raffaele Amato