Inter > Inter News > Cagliari-Inter 2-0, le pagelle: Alvarez sprazzi di ‘Maravilla’, la ‘sfortuna’ arbitrale prosegue!

Cagliari-Inter 2-0, le pagelle: Alvarez sprazzi di ‘Maravilla’, la ‘sfortuna’ arbitrale prosegue!

Ricardo Alvarez (Getty Images)

PAGELLE CAGLIARI-INTER 2-0 / TRIESTE – Su un terreno di gioco disastrato, l‘Inter si arrende anche al Cagliari nonostante un buon primo tempo dominato dai nerazzurri. Grande prima frazione di Alvarez, deludono Guarin e Gargano, generoso Rocchi in avanti; altro episodio dubbio contro i nerazzurri con il generoso rigore che ha aperto le marcature concesso ai sardi da parte di Celi.

 

Handanovic 6 Solo una parata a terra su tiro di Dessena nel primo tempo; viene spiazzato dalla soluzione centrale di Pinilla sul rigore del vantaggio.
Zanetti 6 Spinge discretamente il capitano mettendo in mezzo un paio di palloni interessanti, meno vistoso nella ripresa in fase di appoggio.
Silvestre 5,5 Attento nel primo tempo sui cambi di gioco dei sardi intervenendo pulito di testa; nella ripresa è ingenuo, pur togliendo il piede c’è da dirlo, ma Pinilla lo beffa lasciandosi cadere in area e procurandosi il rigore.
Juan Jesus 5,5 Messo in difficoltà dalla velocità di Ibarbo rimediando subito l’ammonizione, pericoloso in attacco su cross di Guarin con un tiro di destro a volo finito a lato; nella ripresa soffre i contropiede sardi.
Pereira 5,5 Gran diagonale a salvare un gol praticamente fatto di Ibarbo da due passi dalla porta dimostrandosi attento anche in altre chiusure difensive. Nella ripresa cala di concentrazione concedendo qualcosa di troppo; in avanti, scarsi i  rifornimenti.
Gargano 5 Si presenta con un’inguardabile apertura per Pereira terminata in fallo laterale, sbaglia la misura di parecchi passaggi; in fase di contenimento interviene spesso in maniera fallosa, solita poca qualità in mezzo al campo.
> dal 52′ Kuzmanovic 5 Tarda a seguire Pinilla nell’occasione del raddoppio sardo, praticamente nullo in fase di partecipazione alla manovra.
Kovacic 6 Gioca da vertice alto del centrocampo, quando può viene avanti col pallone verticalizzando per i compagni tentando anche una conclusione ma scivola al momento della battuta. Nel secondo tempo stenda a trovare il giusto ritmo facendosi vedere poco.
Cambiasso 6 Si divora il vantaggio colpendo il palo a scavalcare Agazzi da due passi dopo uno splendido scambio dal limite con Rocchi, volitivo sia in pressing che negli inserimenti offensivi.
> dal 67′ Nagatomo sv Al rientro dopo due mesi gioca solo qualche minuto prima di reinfortunarsi.
> dal 74′ Samuel sv
Alvarez 6
Decisamente ispirato iniziando a accellerare palla al piede e incuneandosi in area con buoni spunti, sfiora anche il gol su finire di primo tempo con una gran botta che sfiora la traversa; pericoloso anche al quarto d’ora della ripresa sfiorando il palo col sinistro. Il più brillante dei suoi, poi va scemandosi assieme ai compagni dopo il raddoppio rossoblu.
Guarin 5 Ci prova con una rasoiata dalla distanza bloccata a terra da Agazzi, non sempre nel vivo della manovra d’attacco allargandosi troppo a sinistra. Nella ripresa non impensierisce più di tanto il portiere sardo dalla distanza con una paio di conclusioni.
Rocchi 6 Manda in porta Cambiasso che spreca al quarto d’ora dopo una grande triangolazione, fatica un po’ a trovare spazio in avanti; a inizio ripresa grande azione personale e mancino potente respinto da Agazzi, si ripete con una girata in area colpendo l’esterno della rete. Gara generosa da parte dell’ex laziale.

Stramaccioni 5,5 La squadra ha creato ma l’assenza di finalizzatori  ha pesato sotto porta. Partita (e stagione) costellata da infortuni a catena, oltre che da sviste arbitrali (decisamente da rivedere il rigore assegnato al Cagliari); il disastroso mercato è dimostrato dall’impiego di Samuel nell’inedito ruolo di seconda punta.

 

CAGLIARI

Agazzi 6 Scavalcato dal tap-in di Cambiasso ma il palo lo grazia; a inizio ripresa respinge una staffilata in area di Rocchi, poi devia una rasoiata di Guarin.
Perico 6 Più attento a restare in linea con i compagni di reparto, poco apporto in fase offensiva.
Rossettini 6 Si fa sorprendere un po’ nel primo tempo, più attento nella ripresa.
Astori 6,5 Buoni lanci dalle retrovie per Ibarbo, non rischia nulla in difesa.
Murru 6 Buona personalità per il giovanissimo difensore sardo.
Dessena 6 Si fa vedere spesso al limite dell’area pronto a raccogliere le ribattute.
> dal 57′ Pinilla 7,5  Si procura e trasforma il rigore del vantaggio sardo, poi entra in area con un falco per il raddoppio
Conti 6,5 Tampona le azioni offensive nerazzurre.
Ekdal 6 Discreto col pallone tra i piedi, tiene bene la posizione in copertura in mezzo al campo.
> dall’85’ Casarini sv
Cossu sv Esce prematuramente per infortunio muscolare.
> dal 7′ Cabrera 5,5 Apporto poco qualitativo in fase di rifinitura alle punte.
Ibarbo 6,5 Parte come un autotreno costringendo due nerazzurri a fermarlo con le cattive nel primo tempo e a rimediare l’ammonizione. Pericoloso in contropiede anche nella ripresa sfiorando il tris sul finire di gara ma è fermarlo è la traversa.
Thiago Ribeiro 6 Buoni rifornimenti in profondità per Ibarbo, aiuta anche in fase difensiva.

Pulga-Lopez 6,5 Azzeccatissimo il cambio Dessena-Pinilla con il cileno decisivo ai fini della vittoria finale.

 

Arbitro Celi e assistenti 4,5 Netto l’intervento di Dessena non ravvisato al 20′ che al limite dell’area  ferma Rocchi lanciato a rete. A inizio secondo tempo Dessena reclama un rigore ma il centrocampista si lascia cadere in area; più di qualche dubbio sul contatto Silvestre-Pinilla con l’argentino che toglie il piede e il cileno che furbescamente cerca il contatto lasciandosi cadere in area e trasformare poi il rigore. La ‘sfortuna’ arbitrale nei confronti dell’Inter continua…

 

Giacomo Indiveri