Inter > Inter News > Napoli-Inter 3-1, le pagelle: Kovacic unica ‘speranza’, disaster Chivu

Napoli-Inter 3-1, le pagelle: Kovacic unica ‘speranza’, disaster Chivu

Mateo Kovacic (Getty Images)

PAGELLE NAPOLI-INTER 3-1 / NAPOLI – Un‘Inter volenterosa ma gracile si piega ad un Cavani mattatore della gara. Netta l’inferiorità dei nerazzurri con il solo Kovacic capace di regalare sprazzi di tecnica ed iniziativa nella metacampo avversaria. Numerose le insufficienze, nelle quali spicca quella di un inguardabile Chivu.

 

Handanovic 5,5 Non può nulla sul vantaggio di Cavani, alla mezzora devia un gran tiro di Dzemaili poi poco da fare sull’angolatissimo raddoppio di Cavani su rigore; pecca quando esce a vuoto sul tris dell’uruguagio.
Ranocchia 5 In ritardo a chiudere sul movimento vincente di Cavani sull’1-0; nella ripresa sfiora il 2-2 di testa sugli sviluppi di un corner. Sempre in ritardo e in affanno nelle chiusure difensive, ma il suo ginocchio…
> dall’82’ Schelotto sv
Chivu 4,5  Anche lui si fa infilare alla soluzione in verticale di Pandev per Cavani sul vantaggio partenopeo, poi sbaglia continui appoggi anche facili. La sua esperienza è tramontata.
Juan Jesus 5 Poche pecche sulle marcature napoletane ma non da più quel senso di sicurezza di inizio stagione.
Jonathan 5 Impercettibile se non  inesistente l’intervento da rigore su Zuniga
Kuzmanovic 5 Preoccupante il fatto che si estranea dalla fase di interdizione aldil delle sue caratteristiche tecniche.
> dall’82’ Pasa sv
Kovacic 6,5 Si destreggia come una gazzella col pallone in mezzo al campo facendo vedere idee e piedi buoni. L’Inter del futuro ha una certezza: ripartire dal suo talento.
Benassi 5 Pesce fuor d’acqua in mezzo al campo toccando pochissimi palloni.
> dal 1′ st Cambiasso 5 Nessun apporto positivo alla squadra nella ripresa.
Pereira 5,5 Impegna  De Sanctis con  un diagonale insidioso sul 1-0 per il Napoli, nella ripresa effettua un paio di buone chiusure in diagonale; fra i meno peggio dei nerazzurri.
Guarin 5,5 Gran stoccata su punizione deviata dal portiere subito dopo il vantaggio di Cavani poi reimpegna De Sanctis al 20′; dopo un primo tempo discreto si spegne inesorabilmente nella ripresa.
Alvarez 6 Si procura il rigore poi quasi lo sbaglia con De Sanctis che tocca la sfera che si deposita in rete;

Stramaccioni 5,5 Come nelle ultime partite, non si può chiedere di più in relazione alle defezioni nella scelta della migliore formazione.

 

NAPOLI

De Sanctis 6 Intuisce il rigore vincente di Alvarez toccando il pallone che va comunque in rete, poco impegnato dai nerazzurri.
Gamberini 6 Controlla bene i pochi inserimenti dei centrocampisti nerazzurri.
> dal 62′ Rolando 6 Nessun grattacapo per l’ex Porto.
Cannavaro 6 Sempre concentrato e fisico nel gestire le chiusure difensive.
Britos 7 Spadroneggia nel proprio raggio d’azione per corsa e personalità.
Maggio 6 Spinge poco toccando pochissimi palloni.
Behrami 6 Graziato da Giannoccaro per più di qualche intervento scomposto.
Dzemaili 6,5 Impegna Handanovic nel primo tempo con un gran tiro dalla distanza, tra i più positivi nella vittoria partenopea.
> dal 65′ Armero 6 Gara sufficiente per l’ex Udinese.
Zuniga 6 Prima causa poi si procura il rigore del 2-1.
Hamsik 6 Un tiro alto nella prima frazione, niente di trascendentale nel resto della gara.
Pandev 7 Suo l’assist vincente per il vantaggio di Cavani e per il 3-1 dello stesso uruguagio.
> dall’85’ Insigne sv
Cavani 8 Lesto a capitalizzare l’invito a rete di Pandev, impegna per un altro paio di volte Handanovic poi raddoppia su rigore.

Mazzarri 7 Vittoria di ordinaria amministrazione della sua squadra.

 

Arbitro Giannoccaro e assistenti 5 Inesistente il rigore concesso al Napoli e inspiegabile l’ammonizione Jonathan a maggior ragione che Zuniga non era stato sanzionato con il giallo per il fallo in area su Alvarez. Da rivedere le decisioni sul metodo adottato nella gestione dei cartellini.

 

Giacomo Indiveri