Inter > Inter News > Calciomercato Inter, Branca tra il serio e il faceto

Calciomercato Inter, Branca tra il serio e il faceto

Gomez e Barrientos (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER BRANCA / CATANIA – Primi caldi e giornate di sole. E’ tempo di vacanze, per chi se le può permettere. Tra questi, vi è certamente Marco Branca. Il direttore tecnico dell’Inter nel fine settimana ha abbandonato la triste Milano per concedersi un meritato (o forse no) momento di relax a Taormina, cittadina bellissima e turistica della provincia di Messina in Sicilia.

Il ‘Cigno di Grosseto’ ha soggiornato nell’Hotel di proprietà del presidente del Catania, Antonio Pulvirenti. Occasione per stare in tranquillità, e un approdo sicuro per discutere di mercato proprio con il club etneo. Branca, infatti, ha cenato con il vice-presidente dei rossoblu Pablo Cosentino; sul tavolo, oltre sicuramente a pietanze da leccarsi i baffi, due giocatori ‘siciliani’ d’adozione ma argentini di nascita: Gomez e Barrientos. Obiettivi di mercato dell’Inter da molto più di un anno.

L’esterno sarebbe stato una priorità se fosse rimasto Stramaccioni sulla panchina interista, adesso la sua candidatura si è quasi del tutto eclissata con l’arrivo di Walter Mazzarri, per far posto a quella del centrocampista offensivo, tassello ideale – per la dirigenza di Corso Vittorio Emanuele – in caso di partenza di Fredy Guarin. Allo scadere del ridente weekend, il responsabile dell’area tecnica nerazzurra si è lasciato andare, tra il serio e il faceto, a delle dichiarazioni che hanno in parte svelato le strategie future: “Con Cosentino abbiamo discusso di tutto e di più – come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Voglio evidenziare un aspetto: col Catania abbiamo un rapporto davvero ottimo. Gomez e Barrientos sono due giocatori straordinari, che non passano certo inosservati. Con la società siciliano ne stiamo parlando, a breve saprete. Mercato in entrata? Adesso non posso dire nulla, ma qualcosa bolle in pentola“.

Le ultime riflessioni di Branca vertono sulla meravigliosa Taormina: “E’ una città incantevole, dove ho incontrato molti tifosi interisti: a loro ho detto che ‘cercheremo di costruire una squadra competitiva‘. Che dire: beato lui…