Inter > Inter News > Mercato Inter, impiccio Gilardino: Bozzo lo ‘scardinatore’

Mercato Inter, impiccio Gilardino: Bozzo lo ‘scardinatore’

Beppe Bozzo (giuseppebozzo.com)

CALCIOMERCATO INTER OBIETTIVO GILARDINO / MILANO – Uno squillo, un messaggino, al più una chiamata. Beppe Bozzo ‘paint your market’. Il noto avvocato, curatore degli ‘interessi’ economici e sportivi – tra i tanti – di Mazzarri e Cassano, potrà presto dare una mano all’Inter, aiutata e sostenuta nel calderone ‘mercataro’ già da un paio d’anni a questa parte: da Zarate a Kovacic, passando in ultima analisi per Schelotto. Insomma, Bozzo è come il ‘prezzemolo’: sta sempre in mezzo.

E’ agente (senza licenza, ma non ne ha bisogno essendo un legale, ndr) anche di un certo Alberto Gilardino, obiettivo tangibile e concreto, molto più della suggestione-sogno Osvaldo, della cara e povera, economicamente parlando, ‘Beneamata’. Il ‘Gila’, tra la mediocrità che aleggia nel calcio italiano, è un attaccante esperto e valido, un goleador che ha sempre unito l’utile al dilettevole. A Milano, sponda rossonera, non ha lasciato il segno, diversamente gli è andata a Bologna; nell’ultima fortunata stagione ha realizzato 13 gol, da precisare in una squadra in lotta salvezza.

Il suo cartellino è del Genoa, Preziosi per il riscatto pretenderebbe dal club emiliano la bellezza di 5 milioni di euro. ‘Pappine’ da aggiungersi all’ingaggio chiesto dal sciur avvocato, qualcosa come 1,5 milioni per i prossimi tre-quattro anni. L’Inter, comunque, pare non sia affatto intimorita dall’attezzoso atteggiamento dell’imprenditore di giocattoli, anche perché nella trattativa potrebbero essere inserite alcune valide contropartite tecniche (Obi, Longo, Duncan e altri), tra queste quella che porta il nome proprio di Schelotto, la cui esperienza in nerazzurro è destinata a concludersi dopo appena sei mesi. E Bozzo? Non ce lo dimentichiamo, per carità. Lui potrebbe certamente ‘spingere‘ per la soluzione Inter, considerando che nella Milano nerazzurra il suo assistito (31 anni) avrebbe indubbiamente argomenti (sportivi ed economici) con i quali cullarsi. Rischierebbe, ad oggi, di fare il titolare nell’attacco nerazzurro della stagione che verrà.

 

Raffaele Amato