Inter > calciomercato Inter > Mercato Inter, ‘otto meraviglie’ sacrificabili per il tesoretto

Mercato Inter, ‘otto meraviglie’ sacrificabili per il tesoretto

Francesco Bardi (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER OTTO MERAVIGLIE / TORINO – Nainggolan, Paulinho, Zuniga e chi più ne ha più ne metta. Il calciomercato dell’Inter entra nel vivo, anche se prima del decollo ufficiale bisognerà far cassa. Dalle possibili cessioni illustre di Ranocchia, Guarin e Handanovic potrebbe arrivare il denaro fresco per il mercato, anche se, stando al quotidiano ‘Tuttosport’, i nerazzurri potrebbero sacrificare le ‘otto meraviglie’ della cantera per arrivare a metter su qualcosa come 50-60 mln di euro.

Un aiutino è arrivato dall‘Under di Denis Mangia che ha dato la possibilità a Bardi, Bianchetti, Caldirola, Donati e Biraghi di mettersi in mostra, il resto lo hanno fatto i prestiti di Duncan al Livorno e Longo all’Epanyol, il contatto con la prima squadra per Mbaye. Tutti giocatori usciti dalla cantera Inter e che oggi farebbero vacillare la società nerazzurra, alle prese con la difficile decisione se inserire i giovani calciatori in alcune trattative, cedere la metà, o l’intero cartellino. Sicuramente qualsiasi decisione verrà presa solo dopo il ritiro di Pinzolo, ovvero quando Walter Mazzarri avrà avuto la possibilità di valutare i giovani nerazzurri. Finora l’Inter ha tenuto duro per le offerte di Duncan e Mbaye.

Ecco le loro valutazioni:

Luca Caldirola – 4,5 milioni (metà cartellino dell’Inter)

Francesco Bardi – 12 milioni

Matteo Bianchetti – 2,5 milioni (metà cartellino dell’Inter)

Samuele Longo – 8 milioni

Cristiano Biraghi – 5 milioni

Giulio Donati – 6 milioni

Ibrahima Mbaye – 7 milioni

Alfred Duncan – 10 milioni