Inter > Inter News > Mercato Inter, intrigo Nainggolan: entra in scena Moratti

Mercato Inter, intrigo Nainggolan: entra in scena Moratti

Radja Nainggolan (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER NAINGGOLAN / MILANO – Qualcosa si sta per muovere per rafforzare la mediocre asse mediana dell’Inter. Anzi, qualcuno già si è mosso in prima persona attraverso la tecnologia dei giorni nostri: un sms. Parliamo di Massimo Moratti, presidente della ‘Beneamata’ nonché potenziale acquirente di uno dei centrocampisti più forti del campionato italiano, vale a dire Radja Nainggolan (25 anni).

Il numero uno nerazzurro, come svela ‘La Gazzetta dello Sport’, nella giornata di ieri – ricca di incontri e telefonate – avrebbe contattato tramite un messaggino sul telefonino il patron del Cagliari Massimo Cellino. Il testo del ‘c’è posta per te’ è stato grosso modo questo: “Per Nainggolan aspettami…“. Quei puntini sospensivi, alla fine del messaggio, in realtà possono dire tutto o niente.

Il mediano belga-indonesiano è chiaramente al centro dei pensieri interisti, non a caso Walter Mazzarri lo ha collocato in vetta alla lista consegnata ai ‘mercatari’ di Corso Vittorio Emanuele, Marco Branca e Piero Ausilio. Il giocatore costa un mucchio di dané, dai 15 milioni in su, dipende dalla concorrenza e dalle offerte. La Roma nei giorni scorsi ha provato l’ennesima offensiva, però la proposta da 8,5 milioni per la metà, più la comproprietà di due giovani, è stata mandata a farsi benedire dall’egocentrico Cellino, che bada sempre poco a charme e stile: “Non lo vendo”, ha persino aggiunto a conclusione dell’incontro col d.s. giallorosso Sabatini.

L’Inter in questo momento non ha più soldi da offrire rispetto ai ‘lupacchiotti’, ma tutto potrebbe cambiare nei prossimi giorni: grazie a Thohir, forse; più probabile, invece, grazie all’arrivo di nuova liquidità dalle cessioni di alcuni giovani della fin troppo esaltata ‘cantera’ nerazzurra: Duncan o Mbaye, per citare due nomi, fortemente richiesti dal Sunderland. L’offerta nerazzurra potrebbe propendere solo per la comproprietà, a cui allegare il prestito (con diritto di riscatto per metà) di Samuele Longo, assai gradito ai rossoblu. Ma il Cagliari lo si convince solo con moneta sonante, sms e affini meglio lasciarli ai teenagers.