Inter > calciomercato Inter > Calciomercato Inter, la formazione degli acquisti sfumati

Calciomercato Inter, la formazione degli acquisti sfumati

Mauricio Isla (Getty Images)


CALCIOMERCATO INTER FORMAZIONE /
MILANO – La sessione estiva del calciomercato si è finalmente conclusa. Per due mesi abbiamo fatto i conti con voci ed indiscrezioni, sogni irrealizzabili e trattative concrete. Ora si può fare un bilancio considerando cosa sarebbe potuto accadere (e non è accaduto) all’Inter.

PORTIERE –  Alla fine Samir Handanovic, forse il migliore della scorsa stagione, è rimasto saldamente al suo posto e difenderà la porta dell’Inter almeno per un altro anno. La sua permanenza in nerazzurro, però, non era così scontata all’inizio dell’estate: si parlò di un’offerta del Barcellona, con i nerazzurri intenzionati a puntare su Federico Marchetti o Michael Agazzi per sostituire il portierone sloveno.

DIFENSORI –  Date le difficoltà economiche dell’Inter, anche Andrea Ranocchia sembrava destinato ad essere sacrificato all’altare del FPF. Qualora il nazionale italiano fosse stato ceduto, la società meneghina avrebbe virato su uno tra Marcos Rojo, Danilo ed Aleksandar Dragovic. L’arrivo a Milano di quest’ultimo sembrava cosa già fatta, ma i successivi tentennamenti nerazzurri fecero naufragare la trattativa e l’austriaco finì alla Dinamo Kiev. Alla fine è arrivato Rolando in prestito visti gli infortuni di Chivu e Samuel.

CENTROCAMPISTI – Per porre rimedio alle difficoltà croniche del reparto si è parlato di Fernando Reges e di Radja Nainggolan, quest’ultimo al centro di un intreccio legato anche all’arrivo di Thohir. In sostituzione del probabile partente Fredy Guarin, oltretutto, la società parve intenzionata ad acquistare Paulinho, poi finito al Tottenham. L’unico rinforzo, chiesto dal tecnico, è stato invece Taider. Questione esterni: Mazzarri chiese dapprima Zuniga, poi Isla. Piste olandesi portavano a Van der Wiel e Janmaat, mentre nel finale sembrava fatta per Marquinho. A questo punto, dovrà accontentarsi del giovane Wallace e dei rivitalizzati Jonathan e Nagatomo.

ATTACCANTI – Il tecnico di San Vincenzo aveva chiesto alla dirigenza anche un attaccante di peso. Oltre al ‘sogno Eto’o‘, un altro indiziato a vestire il nerazzurro era il romanista Pablo Osvaldo, poi ceduto dai giallorossi al Southampton. Seguito a lungo anche Gilardino, mentre non convinceva Borriello proposto dalla Roma. Si dovrà invece puntare sulle giovane promesse Icardi e Belfodil.

FORMAZIONE ACQUISTI SFUMATI: Marchetti; Rojo, Danilo, Dragovic; Isla, Wellington, Paulinho, Nainggolan, Marquinho; Eto’o, Osvaldo.

Alessandro Caltabiano