Inter > Inter News > Derby d’Italia: Inter-Juventus dalla A alla Z

Derby d’Italia: Inter-Juventus dalla A alla Z

Alvarez trafigge Buffon (Getty Images)

INTER-JUVENTUS DERBY D’ITALIA / MILANO – Sala sempre di più l’attesa per il match di ‘San Siro’ tra Inter e Juventus. Nella sua edizione odierna, il ‘Corriere dello Sport’ ha voluto presentare il derby d’Italia in ordine alfabetico:

A – Antonio Conte: il tecnico che ha restituito vittorie e orgoglio alla Juventus ereditata dopo due settimi posti in classifica e sbattuta fuori dall’Europa.

B – Buffon: il leader della difesa meno battuta dell’ultimo biennio.

C- Cento: in tanti anni di sfide con i nerazzurri sono 99 le vittorie dei bianconeri…

D – Dinastie: i Moratti e gli Agnelli. Due protagoniste assolute della supersfida.

E – Esaurito: scontato il sold out per l’incontro, restano disponibili solo 700 tagliandi per la gara di questo pomeriggio.

F – Fuerte Apache: è il barrio di Buenos Aires dove Tevez ha radici fortissime: il nome sulla t-shirt è stato scelto dall’attaccante per festeggiare il gol contro la Lazio. I tifosi bianconeri sperano nel bis

G – Giovani: Pogba da una parte, Kovacic dall’altra. Centrocampisti del futuro e talento indiscutibile.

H – Handanovic: duecentosettanta minuti in campo, compresa la Coppa Italia, senza subire reti. Con Buffon sarà la sfida nella sfida.

I – Imbattute: in questo scorcio di stagione nessuna delle due formazioni ha perso punti.

J – Juventini: saranno circa 10.000 i tifosi bianconeri presenti al Meazza questa sera.

K – K.O. – lo scorso anno la Juventus violò il Meazza vendicando la sconfitta casalinga nella gara d’andata.

L – Lingua: i tifosi bianconeri non hanno mai dimenticato la linguaccia di Del Piero dopo Inter-Juventus 1-2 del 2005-06.

M – Milito: l’argentino torna in panchina dopo sette mesi sperando in qualche scampolo di partita.

N- Nazioni: l’incontro sarà trasmesso in 74 paesi per un numero stimati di 600 milioni di spettatori.

O – Orsato: sarà lui l’internazionale di Schio – professione elettricista – a dirigere l’incontro.

P – Punizioni: con Pirlo in campo da una parte e Guarin dall’altra, per i due portieri non sarà una giornata tranquilla sui calci piazzati.

Q – Quagliarella: decisivo lo scorso anno con la rete che valse 3 punti.

R- Record: sono 525 i giorni della Juventus in testa al campionato. Stricia inaugurata il 7 aprile 2012.

S – Scudetto: entrambe in lotta per vincere questo campionato.

T – Thohir: l’imprenditore indonesiano non sarà allo stadio ma in attesa di diventare proprietario della maggioranza del club si godrà l’incontro il televisione.

U – Ultras: previsto un imponente dispiego di forze dell’ordine per presidiare la zona di San Siro.

V – Vidal: conteso dai principali club europei tra cui l’Inter. La Juventus per aggiudicarselo lo ha soffiato bruciando tutte le concorrenti.

W – Walter Mazzarri: è al suo primo Inter-Juventus. In pochi mesi ha trasformato i nerazzurri ordinandoli tatticamente e restituendo fiducia al gruppo.

X – Inteso come pareggio: l’ultimo risale al 3 ottobre 2010.

Y – Yuto Nagatomo: due le tv giapponesi che trasmetteranno l’incontro in Giappone dove la passione per il derby d’Italia si intreccia con l’orgoglio del ruolo da protagonista che si sta ritagliando il laterale nerazzurro.

Z – Zero: le reti subite in stagione dall’Inter.