Inter > Inter News > Cagliari-Inter 1-1, le pagelle: Nagatomo ancora decisivo, stecca Guarin

Cagliari-Inter 1-1, le pagelle: Nagatomo ancora decisivo, stecca Guarin

Yuto Nagatomo (Getty Images)

Yuto Nagatomo (Getty Images)

PAGELLE CAGLIARI-INTER / TRIESTE – In un ‘Nereo Rocco’ semivuoto, l’Inter commette il primo vero passo falso di questa stagione pareggiando 1-1 con il Cagliari. Nei primi minuti le due squadre non offrono un grande spettacolo, anche per via del terreno appesantito dalla pioggia: l’episodio che sblocca la gara è il gol di Icardi, subentrato ad Alvarez dopo i primi 45′, ma i sardi trovano il pareggio in extremis grazie ad una conclusione fortunosa di Nainggolan.

INTER

Handanovic 6 Inoperoso fino al 30′, quando neutralizza un colpo di testa di Pinilla. È forse poco reattivo in occasione del pareggio dei sardi.
Rolando 6 Al debutto ufficiale in nerazzurro dimostra una certa affidabilità. Chiude bene, va in anticipo e tampona dove è necessario.  È lo sfortunato autore della deviazione che favorisce il gol di Nainggolan.
Ranocchia 6,5 In assenza di Campagnaro è lui il più autorevole del reparto. Gestisce bene anche un avversario scomodo come Ibarbo. Sul gol di Nainggolan la difesa non ha troppe responsabilità. 
> dall’89’ Milito sv
Juan Jesus 6 Interrompe fallosamente una scorribanda di Ibarbo, procurandosi il giallo. Per il resto non commette troppi errori.
Nagatomo 7 Impensierisce Agazzi con una botta di controbalzo da fuori area dopo appena due minuti. Dà un buon apporto sia in fase offensiva che in fase difensiva, quando è necessario coprire. Offre un grande assist a Mauro Icardi.
Guarin 5,5 Un suo controllo sbagliato favorisce la pericolosa ripartenza di Ibarbo. Sembra impreciso e spesso arriva in ritardo sul pallone. Non c’è stato il miglioramento che i tifosi – e Mazzarri – si aspettavano da lui.
Cambiasso 6 Gioca con la solita esperienza senza mai eccellere. Nel parapiglia finale dei minuti di recupero non riesce a colpire la palla del 2-1.
Kovacic 6,5 Per ammissione dello stesso Mazzarri, quella di oggi doveva essere la sua opportunità. Si concede alcune buone ripartenze e tocca molti palloni, ma spesso porta troppo palla.
Pereira 5,5 Fatica molto, a differenza di Nagatomo. Spesso relegato a compiti di copertura, non riesce ad offrire un grande sostegno agli attaccanti. Fallisce una grande occasione sparando alto. Se non altro, ci mette grande impegno e corsa.
Alvarez 6 Si fa vedere al 31′ con una conclusione mancina che scavalca di poco la traversa.
>dal 46′ Icardi 6,5 Mazzarri lo inserisce per sbloccare il risultato, come già accaduto con Juventus e Fiorentina. L’argentino lo premia con il gol fondamentale che sblocca la gara.
Belfodil 5,5 Al 21′ non sfrutta una grande occasione su colpo di testa ravvicinato. Difficile valutare la sua prima da titolare: spesso si allarga ad aiutare Nagatomo, lasciando però sguarnita la zona d’attacco nerazzurra. Nella ripresa non cambia granchè.
> dal 64′ Palacio 6,5 Si sacrifica come al solito. È sua l’imbeccata geniale che permette a Nagatomo di mandare in gol Icardi. Spedisce alta la palla del possibile 2-1.

Mazzarri 6 Il campo disastroso e il turnover, necessario dopo la sfida con la Fiorentina, penalizzano fortemente la sua Inter. Gli si può rimproverare di non aver inserito un centrocampista fresco dopo il vantaggio nerazzurro.

CAGLIARI

Agazzi 7 Nei primi minuti respinge in corner due conclusioni di Nagatomo e Guarin, al 21′ salva il risultato chiudendo su Belfodil.
Perico 6 
Al 65′ si fa scavalcare clamorosamente da Pereira, ma il laterale interista spara alto di testa. 
Rossettini 6 
Si distingue solo per una trattenuta eclatante – costatagli l’ammonizione – su Kovacic. Sbaglia poco o nulla. 
Astori
6 Autore di buone chiusure sugli attaccanti dell’Inter. Belfodil fatica spesso, anche perchè lasciato troppo solo. La musica cambia con l’ingresso di Palacio e Icardi.
Avelar 5,5 
È probabilmente il peggiore in campo nella formazione cagliaritana. Si vede pochissimo in avanti. 
Dessena 5,5
Partita senza infamia e senza lode. Rende la vita difficile ai centrocampisti nerazzurri ma fatica molto in fase di costruzione. 
Conti 5,5 
Stende Kovacic dopo un quarto d’ora, procurandosi il giallo. Non si vede molto, ma il suo lavoro è importante.
Nainggolan 7 Giustifica pienamente il mai nascosto interesse dell’Inter nei suoi confronti. È il più attivo dei suoi e segna – piuttosto fortunosamente – il gol dell1-1. 
Cabrera 5
Piuttosto spento nei primi 45′, si fa vedere maggiormente ad inizio ripresa, per poi essere sostituito.
> dal 62′ Ibrahimi 5,5 Non sfrutta un errore di Cambiasso, sparando alta la palla del possibile 1-0 cagliaritano. 
Ibarbo 6,5 
Predica nel deserto. Si muove bene, saltando spesso l’avversario, ma non riceve un grande aiuto dai compagni. 
Pinilla 5,5 
Bruttissimo l’intervento di frustrazione con cui stende Pereira al 35′. Il suo atteggiamento gli costa il cambio nella ripresa.
> dal 74′ Sau sv 

Diego Lopez 6,5
La sua squadra, anche grazie a un po’ di fortuna, ha il grande merito di fermare l’Inter, che finora in trasferta aveva sempre vinto. 

Arbitro Rocchi e assistenti 6 Controlla bene la gara, dispensando cartellini in modo abbastanza equo, senza commettere troppe sbavature. Segnalazioni precise anche da parte degli assistenti.

Alessandro Caltabiano