Inter > Inter News > Inter, Zenga: “Lasciate in pace Mazzarri. Thohir non mi sorprende, su Moratti…”

Inter, Zenga: “Lasciate in pace Mazzarri. Thohir non mi sorprende, su Moratti…”

Walter Zenga - Getty Images

Walter Zenga – Getty Images

INTER, ZENGA MAZZARRI THOHIR MORATTI / TORINO – Dal passaggio di proprietà da Moratti a Thohir passando per Mazzarri e la possibilità di sostituirlo sulla panchina dell’Inter. Sono tanti gli argomenti toccati da Walter Zenga in una intervista concessa a ‘Tuttosport’.

THOHIR MORATTI – “Non mi sorprende l’arrivo di Thohir: da questa parte del mondo ci sono tante persone che hanno accumulato delle fortune. Moratti ha immesso capitali enormi nell’Inter e l’esclusione dalla Champions lo avrebbe costretto ad altri investimenti: vendere agli indonesiani è stata una mossa sensata. Ma io credo che resterà presidente. Il calcio della passione è finito a livello di proprietà, ma non è tutto negativo: Real, Barcellona e Chelsea incassano molto ora che sono marchi internazionali, per cui ben venga Thohir“.

MAZZARRI – “L’Inter lo scorso anno ha incassato 59 gol ed è arrivata nona. L’inversione di tendenza è nei fatti: questa squadra gioca e vuole arrivare lontano. I nerazzurri stanno facendo bene dopo una delle peggiori stagioni della storia, quindi chapeau a Mazzarri. Io suo erede? Lasciatelo vivere in santa pace. E’ appena arrivato a Milano e io gli auguro di restare sulla panchina nerazzurra per 15 anni. Io parlo tre lingue e ho iniziato ad allenare nella MLS dove Thohir è proprietario dei DC United: mi vedrei bene come ambasciatore dell’Inter nel mondo“.

HANDANOVIC – “E’ un portiere di rendimento che una parata importante nel corso della partita la fa sempre, però… la scuola italiana resta di grande livello: non solo Buffon, ma anche Sirigu e Consigli“.

M.R.